3 Maggio 2013

Valori residui: Leon promossa

Che fosse una vettura pensata anche e soprattutto per un target flotte lo si era capito subito. Le conferme tangibili, però, arrivano solamente con il tempo e, nel caso della nuova Seat Leon (leggi l’approfondimento sulla vettura), vengono testimoniate da un’indagine sui valori residui effettuata da Eurotaxglass’s.

VR AL TOP – Dall’analisi comparativa condotta in sei Paesi europei (Italia, Spagna, Germania, Inghilterra, Francia e Portogallo) emerge infatti che il valore della vettura sul mercato dell’usato sarà più che interessante: nell’intervallo 3 anni/90 mila km, non a caso, la versione 1.6 TDI 105 Cv Style della Leon, in Italia, ha un VR previsionale del 40%.

ASPETTI VINCENTI – Gli aspetti vincenti del modello, secondo Eurotaxglass’s sono l’elevata qualità del prodotto, la praticità, il design, nonché il dinamismo e l’ottimo comportamento stradale. In definitiva, la Leon testimonia la volontà crescente del marchio Seat di rivolgersi sempre di più al mondo del noleggio e delle flotte aziendali

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia