Veicoli commerciali: leggero calo nel 2018, ma “l’ultimo miglio” apre nuovi scenari

I veicoli commerciali, nel 2018, stanno facendo registrare una leggera flessione, ma le prospettive sono interessanti. Anche complice il fenomeno in espansione del cosiddetto "ultimo miglio".

In questo 2018, i veicoli commerciali stanno facendo registrare una leggera flessione, determinata in particolare dal risultato negativo di settembre.

Ma il trend del cosiddetto “ultimo miglio”, ovvero le consegne nei centri urbani determinate dal boom dell’e-commerce, è destinato a sostenere il settore.

L’analisi del comparto degli LCV ci regala questa doppia faccia della medaglia. La conclusione che possiamo trarre, però, è che in generale il mercato dei veicoli commerciali ha elevate potenzialità da esprimere, anche grazie alla crescente unione con la formula del noleggio.

I NUMERI DEI VEICOLI COMMERCIALI

Le statistiche di Unrae, l’associazione delle Case automobilistiche estere, ci dicono che le immatricolazioni di veicoli commerciali nel mese di settembre 2018 sono state 12.387, il 21,7% in meno rispetto alle 15.816 registrate nel settembre 2017.

Il calo, sottolinea il presidente di Unrae Michele Crisci, “come per il mercato delle autovetture, è stato determinato da una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre”.

Approfondisci: gli impatti del WLTP sulle strategie di Case e aziende

Il dato di settembre ha inevitabilmente influito sull’andamento generale da inizio anno a oggi: nei primi nove mesi del 2018 il comparto degli LCV è calato del -3,0% con 126.250 vendite a fronte delle 130.152 del periodo gennaio-settembre dello scorso anno. Una leggera contrazione, dunque, che non deve provocare eccessivi allarmi.

IL TREND DEGLI ULTIMI ANNI

Il mercato dei veicoli commerciali, infatti, dal 2013 a oggi ha vissuto una fase di grande ripresa dopo la crisi. Considerando sia il settore dei Trucks che quello degli LCV, possiamo affermare, come sottolinea nella videointervista Gianandrea Ferrajoli, coordinatore della sezione di Federauto dedicata ai mezzi da lavoro, che “il trend più rilevante è quello del consolidamento”, anche se “prevediamo un rallentamento nel 2019”.

Allestimenti veicoli commerciali 2015

Il consolidamento, sul lato delle flotte aziendali, è stato determinato anche da provvedimenti fiscali favorevoli, come il super ammortamento, che quest’anno è stato confermato solo per gli LCV.

L’ULTIMO MIGLIO

Guardando al futuro, poi, le prospettive sono incoraggianti. Come rileva Ferrajoli, “il focus, in questo momento, è concentrato sui veicoli commerciali leggeri e sull’ecosistema che si sta sviluppando attorno all’e-commerce.

Si tratta del cosiddetto trend “dell’ultimo miglio”, che è destinato a crescere esponenzialmente. “Il settore delle consegne nei centri urbani ha fatto boom” spiega ancora Ferrajoli. E, dato l’elevato interesse dei vari settori merceologici attorno alle compravendite di beni e oggetti on-line, questo sviluppo continuerà.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia