10 Luglio 2014

Nuovo Citroën Jumper: hi-tech e connettività per il driver

I veicoli per i trasporti aziendali traggono sempre più ispirazione dalle vetture, in termini di dotazioni tecnologiche, di connettività e di sicurezza. Il nuovo Citroën Jumper, veicolo commerciale di ultima generazione della Casa francese, ne è un esempio: il mezzo, infatti, è pensato per garantire al driver un vero e proprio “prolungamento dell’ufficio“.

TCO E VALORE RESIDUO – Il primo elemento da sottolineare è la capacità di carico, aspetto essenziale quando si parla di veicoli per trasporti aziendali, con un volume utile variabile da 8 a 17 metri cubi. A garantire il valore di Nuovo Citroën Jumper, ci pensa poi l’alto livello di tecnologia di bordo: il mezzo, infatti, propone il “Connecting Box“, dispositivo composto da prese USB e AUX, oltre da un kit vivavoce Bluetooth.  Il sistema può essere equipaggiato con la tecnologia “streaming audio“, che permette di ascoltare la musica memorizzata sul cellulare, senza doverlo collegare al sistema audio. Il veicolo, infine, è dotato di un touchscreen da 5 pollici, che consente di usufruire del sistema di navigazione e telecamera di retromarcia. In ottica TCO, invece, le motorizzazioni e-HDi 130 e e-HDi 150 con tecnologia Stop&Start permettono, a seconda delle versioni, di ridurre i consumi di carburante fino a 0,5 l/100 km in ambito urbano e le emissioni di CO2 da 5 a 6 grammi rispetto alle versioni senza Stop&Start.

LA GAMMA – Sul nuovo Jumper, Citroën propone una gamma ampia per i Fleet Manager: questi ultimi, infatti, hanno a disposizione quattro diverse lunghezze, tre passi e tre possibili altezze, per un totale di otto silhouette. Anche gli allestimenti possibili sono davvero numerosi: si va dai furgoni lamierati e vetrati, alle doppie cabine 7 posti, dal solo pianale e doppia cabina, alle versioni predisposte per altre trasformazioni. Infine, per il trasporto persone, il veicolo commerciale è declinato in versione Combi da 5 a 9 posti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia