3 Dicembre 2016

Weekend on the road: emozione felsinea

Forse sarà perchè in questi giorni c’è il Motor Show, appuntamento storico per eccellenza per gli appassionati delle quattro ruote. Ma, sicuramente, anche per i colori del tutto particolari che, nelle terse e fredde giornate, avvolgono la città. Fatto sta che un viaggio a Bologna d’inverno è un’esperienza dal fascino inconfondibile. Proprio la città della Garisenda è oggetto del nostro “Weekend on the road” di questa settimana.

LA CITTA’

Sia da Roma, sia da Milano, come sappiamo, il capoluogo emiliano è facilmente raggiungibile, lungo la direttrice dell’autostrada A1 Milano-Napoli. Tanto per mangiare, quanto per dormire, poi, la città offre varie opportunità. Ma cosa vedere in un viaggio a Bologna di uno/due giorni? Se il tempo aiuta (in questi giorni lo sta facendo), è d’obbligo una passeggiata verso il centro, in particolare lungo la via dello shopping felsinea per antonomasia, ovvero via dell’ Indipendenza, percorribile lasciando l’auto nei pressi della stazione. Alla fine di questa strada, c’è il cuore della città, rappresentato da piazza Nettuno e dall’adiacente piazza Maggiore, con la Basilica di San Petronio, caratteristica per la sua facciata mai completata e, quindi, dai due volti.

LE TORRI

Poco lontano, sempre a piedi, è possibile fare un giro alle due torri, simbolo della città, la Garisenda e gli Asinelli, situate in fondo a via Rizzoli, trasversale a via dell’Indipendenza. Cinquanta scalini e quasi cento metri di altezza vi consentiranno di vedere la città dall’alto salendo proprio sulla torre degli Asinelli.

IL MOTOR SHOW

Fino all’11 dicembre, ovviamente, anche il Motor Show rappresenta un’attrattiva. Già nei giorni scorsi vi abbiamo dato tutte le informazioni su cosa vedere e come arrivare alla Fiera. Ingresso e parcheggio sono situati in piazza della Costituzione.

I COLLI BOLOGNESI

Ma quanto è bello andare in giro per i colli bolognesi…” recitava un noto tormentoni dei Lunapop all’inizio degli anni Duemila. Un viaggio a Bologna non può essere definito tale senza un giro per le colline che caratterizzano la provincia, ideali per il relax domenicale. Un paio di mete particolarmente suggestive: Monteveglio, con la sua abbazia, caratterizzata da un bellissimo panorama, e, spostandosi verso Modena, Savigno, nella valle del Samoggia (25 km dalla città). Una vera e propria patria delle squisitezze enogastronomiche dell’Emilia Romagna.

COMPAGNA DI VIAGGIO

viaggio a Bologna Toyota Auris Touring Sports
Gli interni della Auris

Per il viaggio a Bologna, la nostra scelta ricade su una station wagon spaziosa, ma allo stesso tempo versatile, “risparmiosa” e amica dell’ambiente. Una vettura per il manager che nel weekend, con la famiglia, vuole spostarsi in sicurezza e senza eccessivi costi di carburante. Un ritratto che, per fare un esempio, corrisponde alla Toyota Auris Touring Sports Hybrid. Nella gita felsinea, il green dell’auto giapponese si sposa alla perfezione con quello della città e dei suoi dintorni.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia