8 Luglio 2017

Varazze, un “Weekend on the road” nel cuore della Liguria

Visitare Varazze è certamente un “must” dell’estate. Il weekend in Liguria, d’altro canto, per chi vive a Milano e dintorni, è un “grande classico” della cosiddetta vacanza “mordi e fuggi”. Ovvero, partenza il venerdì sera dopo il lavoro e rientro la domenica sera (o per i più mattinieri, come il sottoscritto, direttamente il lunedì all’alba).

visitare Varazze Fiat 500

Per andare nel cuore della regione più stretta d’Italia, la scelta della macchina è fondamentale. Data la zona che, nel giro di pochi chilometri, ospita un “abbraccio ideale” tra mare e monti, meglio puntare su una compatta. E questa settimana la nostra preferenza non poteva che cadere sulla mitica Fiat 500, modello che ha appena compiuto 60 anni. Motore: 1.3 MultiJet (diesel) da 95 Cv.

Approfondisci: Il nostro “Weekend on the road” a Lerici

COME ARRIVARE A VARAZZE

Chiaro che, con il Cinquino, non si può partire con una numerosa prole al seguito o con un carico di bagagli troppo esagerato ma essendo, come nel mio caso, in coppia e considerando che la “mini-vacanza” dura il tempo di un weekend, lo spazio è più che sufficiente. Il viaggio passa in un baleno, specie se, per evitare il traffico delle partenze, si decide di partire il venerdì in tarda serata. Tradotto: un bel film in tv e, poi, via, in auto, sull’autostrada A7.

Come arrivare a Varazze

Non ci si può sbagliare: ai bivi, basta seguire prima per Genova e poi per Ventimiglia. Anche se ci si ferma a bere un caffè in autogrill, a meno di imprevisti, il viaggio sfora di poco le due ore. Il mare, a volte, è più vicino di quanto sembri.

COSA VEDERE A VARAZZE

Al mattino, appena svegli, è impossibile resistere al richiamo del sole, che in questa stagione contraddistingue tutto il BelPaese: il lungomare Europa consente, a seconda delle preferenze, di fare un bella passeggiata vicino alla riva del mar Ligure o di fare una pedalata sulla pista ciclabile, arrivando, volendo, fino a Cogoleto. Se, invece, si vuole testar meglio le doti dell’auto, è possibile spostarsi verso Savona o, dall’altra parte, verso Genova.

Leggi anche: Il nostro “Weekend on the road” a Sanremo

Un’altra attrattiva per visitare Varazze è quella del centro storico, che offre, come punte di diamante, le Chiese. Tra queste, spiccano quella di Sant’Ambrogio, caratterizzata da un suggestivo campanile gotico e dalla facciata rinascimentale, e il Santuario di Santa Caterina, che è anche la patrona della città. Il borgo è caratterizzato, come è tipico della Liguria, da viuzze ricche di locali, nei quali è possibile bere un buon bicchiere di vino, o, a pranzo, gustare un piatto di trofie al pesto.

visitare varazze

COMPAGNA DI VIAGGIO

In questo caso scegliere una compatta come compagna di viaggio consente, come detto, di non trovarsi in difficoltà sulle statali liguri, ma anche di ridurre i consumi. Un “Weekend on the road” che si attesta, in media, di poco sopra ai 6 litri ogni 100 km è un buon compromesso anche per il portafogli.

Nonostante i rumori sinistri sul diesel che provengono da varie parti d’Europa, Francia in primis, il motore a gasolio, specie per chi percorre tanti chilometri, è ancora la scelta più popolare e diffusa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia