Massimo Nordio (Volkswagen): “I prezzi delle auto elettriche scenderanno”

Sarà l'offerta a creare la domanda di auto elettriche. Volkswagen farà la sua parte con 22 milioni di veicoli elettrici in poco meno di 10 anni, i grandi numeri contribuiranno anche ad abbassare notevolmente i prezzi. A partire dalla I.D....

Abbiamo incontrato l’Amministratore Delegato di Volkswagen Italia Massimo Nordio a Roma in occasione di Motus-E, l’evento dedicato ai player della mobilità elettrica. È stata l’occasione per confrontarsi, con molta concretezza, sui temi della mobilità a zero emissioni e per fare il punto sulle strategie di Volkswagen in tal senso.

L’OFFERTA CREA LA DOMANDA

Previsioni sullo sviluppo dell’elettrico se ne fanno tante, alcune molto fantasiose e fin troppo ottimistiche. Per Massimo Nordio: “Sarà l’offerta a creare la domanda, quindi mano a mano che i Costruttori lanceranno nuovi modelli il mercato crescerà. Da qui a 10 anni calcoliamo che in Italia ci saranno nel 2030 1 milione di elettriche pure, escluse quindi le ibride”.

IL CONTENIMENTO DEI COSTI

Insieme all’infrastruttura e all’autonomia della batteria, un grosso ostacolo alla diffusione dell’elettrico è quello legato al prezzo. I costi di acquisto di un’auto elettrica oggi sono mediamente dal 50 al 100% maggiori di un omologo benzina. Ma questo scarto è destinato a ridursi con le economie di scala.

Approfondisci: L’auto elettrica conviene? Per le flotte aziendali sì, per i privati non ancora

Volkswagen ID.Spiega Massimo Nordio: “Grazie alla nostra nuova piattaforma MEB costruiremo su scala mondiale in poco meno di 10 anni 22 milioni di veicoli elettrici. Questo ci consentirà di scendere con il costo fino a al livello di una equivalente vettura a motorizzazione tradizionale. La prima auto che arriverà sarà la Volkswagen I.D. entro fine di quest’anno, poi ci saranno modelli di altri marchi e segmenti. La I.D. concettualmente sarà una Golf e costerà come una Golf turbodiesel”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia