Station per sempre: il nostro dossier su Volvo V90

La Volvo V90 è una delle novità più importanti nel 2016. Anche perchè appartiene a un segmento in cui la Casa svedese ha fatto la storia. Se, infatti, le Sport-Utility hanno sbaragliato il mercato e persino ridefinito, in alcuni casi, la competitività dei prodotti e dei brand dell’automotive, non è affatto vero che tutti gli altri segmenti siano in declino: soprattutto quando certe classi di veicoli sono ontologicamente rappresentativi di una Casa. Le station wagon non sono forse l’essenza di Volvo?

LUSSO FUNZIONALE

Lusso e funzionalità: una combinazione davvero strategica per la Casa svedese. Qui la “formula Volvo” è stata ulteriormente perfezionata, offrendo nella V90 una combinazione accattivante di comfort/esclusività e funzionalità/praticità. Senza per forza giocare la carta dello spazio in altezza, tipico delle Suv, di cui peraltro la Casa può già sfruttare il potenziale con la recentissima XC90. Piuttosto la Volvo V90 2016 reinterpreta il ruolo della station con la massima attenzione ai materiali e alle scelte costruttive, nonché tramite la realizzazione di spazi interni da vivere, nei quali effettivamente c’è modo di far stare, comodamente e senza alcun sacrificio di sorta, persone e bagagli.

SICUREZZA ED EFFICIENZA

Chiaramente la dotazione standard della Volvo V90 2016 in termini di sicurezza è un punto di riferimento: fari anteriori a Led autolivellanti, Distance Alert, Adaptive Cruise Control con Pilot Assist, Lane Keeping Aid con sterzo attivo, Driver Alert Control (anti colpo di sonno), frenata automatica d’emergenza, frenata automatica post-collisione, riconoscimento segnali stradali, Run-Off Road Mitigation, dispositivo integrato per la protezione contro il colpo di frusta, eccetera.
Tutto di serie, ma certamente poi si può aggiungere una miriade di sistemi, nonché di servizi, come il Volvo On Call (Servizio telematico satellitare di emergenza e funzione WiFi con internet modem). Dal punto di vista della connessione veicolo, si può integrare lo smartphone attraverso Apple CarPlay. Senza dimenticare che anche le qualità dinamiche del veicolo hanno un ruolo fondamentale per la sicurezza di marcia. Sul telaio – completamente nuovo e basato sull’architettura di prodotto scalabile (SPA) sviluppata specificamente da Volvo per garantire la più completa modularità – i progettisti hanno lavorato per migliorare il feeling al volante della V90, incrementando la sensazione di coinvolgimento del driver e la sua percezione di controllo dell’auto grazie alla sua prevedibilità di reazione.

I MOTORI

Volvo ha poi dotato la V90 di motori diesel particolarmente efficienti dal punto di vista energetico (da 3,9 litri di gasolio per 100 km e 100 g/km di CO2) ma al tempo stesso prestazionali (da 150 a 235 cavalli) rispetto alla cilindrata di soli 2 litri per tutte le varianti di potenza.

(Il dossier completo sarà pubblicato sul numero di maggio di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia