1 Novembre 2018

Guida Autonoma: in California le Google Waymo potranno circolare senza nessuno a bordo

Enormi passi avanti per la Guida Autonoma: dal 1° di novembre le Waymo (società di Google) potranno effettuare i propri test sulle strade dello stato americano senza l'obbligo di avere qualcuno a bordo.

Dal 1° novembre via libera in California ai Test senza nessuna persona a bordo delle Waymo, le auto a guida autonoma di Google.

Waymo guida autonoma california

Il dipartimento di motorizzazione della California ha stabilito che 40 Driverless Car potranno circolare sulle strade dello stato americano di giorno e di notte, in contesti urbani e nelle highways, con qualsiasi condizione atmosferica, fino ad una velocità massima di 105 Km/h.

“La California lavora a questo passo da anni, e continuerà ad avere la sicurezza pubblica in mente mentre questa tecnologia si evolve”
Jean Shiomoto, direttore del dipartimento dei trasporti della California

WAYMO, SENZA CONDUCENTE DA 9 ANNI

Quella di Waymo è la prima tecnologia di guida senza conducente ad aver raggiunto un tale livello di sicurezza da convincere i legislatori californiani a concedere questo permesso epocale. Del resto, Google lavora al progetto delle Autonomous Cars fin dal 2009, e nell’ultima decade ha percorso qualcosa come 8 milioni di Km in Test e prove su strada. A questi vanno aggiunti i più di 4 miliardi di Km percorsi “virtualmente”, attraverso simulazioni computerizzate.

Leggi Anche: cosa indicano i livelli della guida autonoma?

Un ingegnere di Big G, ovviamente, monitorerà a breve distanza l’efficienza della vettura a guida autonoma, con facoltà di intervenire da remoto in caso di emergenza.

I PIANI DI GOOGLE PER LA GUIDA AUTONOMA

Almeno inizialmente, Waymo limiterà le sue “scampagnate” nei dintorni di Mountain View, dove ha sede Google, e nelle vicine città della Silicon Valley. Se tutto andrà secondo i piani, si passerà al trasporto di persone (a cominciare dagli impiegati dell’azienda).

Un progetto simile è già stato varato in Arizona, dove un gruppo di volontari ha testato il corretto funzionamento delle driverless car già un anno fa. Con piena soddisfazione, dato che entro la fine del 2018 il servizio di trasporto passeggeri senza conducente dovrebbe già partire ufficialmente nell’area di Phoenix.

Ciò che contraddistingue la California, oltre alla possibilità per queste vetture di circolare anche senza nessuno a bordo, è la ben diversa densità abitativa, che rende il progetto una sfida maggiormente ambiziosa rispetto al più dispersivo Arizona.

Approfondisci: perché metà degli italiani sono contrari alla guida autonoma

Dopo le necessarie fasi di test, la Waymo arriverà sul mercato. Il primo modello acquistabile (solo negli USA) sarà basato sulla Chrysler Pacifica, frutto di un accordo siglato tra Google e FCA a maggio del 2016. 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia