I 10 segreti della nuova Cupra Born [VIDEO]

La nuova Cupra Born ha un'anima sportiva, che pone un occhio di riguardo alle prestazioni, ma al tempo stesso è elettrica e adatta per viaggiare. Ecco i 10 segreti di una vettura moderna, pensata per rompere gli schemi.

Un’auto elettrica dalla spiccata vocazione sportiva. La nuova Cupra Born si presenta sul mercato con questo biglietto da visita intrigante. In più si tratta della prima “zero emissioni” di un marchio già noto per essere stato una “costola” di Seat, ma solo recentemente approdato sul mercato in forma indipendente. 

https://youtu.be/Kbt32FdNDo8

Dopo la Formentor, si tratta di un altro modello chiave per lo sviluppo del brand. Promette l’abbinamento tra linee accattivanti e prestazioni emozionanti e la sua modernità è conferita dal fatto di essere la prima Cupra creata secondo le linee guida “carbon neutral” abbracciate dalla Casa di Martorell.

Con queste premesse, abbiamo l’abbiamo analizzata “ai Raggi X”: ecco, quindi, i 10 segreti della nuova Cupra Born.

Approfondisci: le prime anticipazioni sull’elettrica sportiva di Martorell

I 10 SEGRETI DELLA NUOVA CUPRA BORN 2022

1) ESTERNI: IL SEGRETO ESISTE…

Il primo segreto della nuova Cupra Born si vede al primo sguardo: un design curato nei minimi dettagli. Tutto è pensato in ottica di sportività: dalle superfici fluide e sinuose al frontale, che si distingue per i fari full Led di nuova concezione e la calandra spostata verso il basso, per trasmettere l’idea di una vettura “attaccata” a terra. Immancabile l’ampia presa d’aria.

Nuova Cupra Born 2021

Le fiancate, allo stesso modo, sono “guidate” dall’inclinazione del montante anteriore, che conferisce, in generale, una linea affilata, ma anche imponente, grazie alle grandi ruote (da 18 a 20 pollici). La fanaleria coast to coast del posteriore completa il quadro. Se si vede non è un segreto, direte voi. Vero, ma in realtà il segreto c’è: ed è la realizzazione progettuale, che ha visto la Born cambiare abito rispetto ai primi prototipi, nei quali portava sul cofano il marchio Seat e si chiamava El Born. Possiamo quindi dire che il progetto sia cresciuto in corsa, con una forte distintività.

Leggi anche: le novità di Cupra al Salone di Monaco 2021

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia