15 Dicembre 2020

Sconti del 50% sui pedaggi per i camion elettrici: l’ok della commissione europea

In questi giorni, insieme all'Eurovignetta che cambia il modo di calcolare i pedaggi per i camion, il Consiglio Europeo ha dato il primo ok alla proposta di uno sconto di almeno il 50% sui pedaggi autostradali europei per i camion elettrici a batterie o idrogeno. La misura, che potrebbe entrare in vigore dal 2023, funge da incentivo per l'acquisto di camion sostenibili, visto che il costo annuale del pedaggio è di circa 25.000 euro a camion.

Dal 2023, i camion elettrici potrebbero avere uno sconto del 50% sui pedaggi autostradali nell’intero territorio dell’Unione Europea.

L'UE propone sconti sui pedaggi per i camion elettrici

Questa proposta, oggetto di discussione in questi mesi, non è ancora stata decisa, anche se la strada intrapresa è quella buona. Sembra, infatti, che i ministri dei Trasporti di tutti e 27 i Paesi membri abbiano raggiunto un accordo durante l’ultimo Consiglio informale.

Leggi Anche: Angela Merkel chiede all’UE una transizione più graduale verso l’elettrico

LA STRADA VERSO LE AGEVOLAZIONI PER I CAMION ELETTRICI

Il primo accordo per ridurre della metà il pagamento dei pedaggi autostradali ai camion elettrici è stato raggiunto durante il più recente consiglio informale europeo riguardante l’Eurovignetta, ovvero il nuovo sistema di tariffazione per i mezzi pesanti che calcolerà non più solamente il percorso ma anche il tempo di percorrenza e il livello di emissioni di CO2.

I Camion elettrici e a idrogeno beneficeranno degli sconti dal 2023

La notizia è stata rilasciata in anteprima dall’associazione Transport&Transport. L’ente ha spiegato che la strada per confermare queste agevolazioni per i camion a minor impatto ambientale prevede, oltre all’ok del Consiglio, anche il consenso del Coreper (Il Comitato dei Rappresentati Permanenti).

Le fasi finali vedranno i negoziati tra i singoli Governi e le istituzioni europee, fino all’approvazione finale della legge da parte dell’Europarlamento. Tutto questo, quindi, dev’essere fatto entro il 2023, anno in cui c’è la volontà di partire.

Leggi Anche: Recovery Fund, ecco come i fondi potrebbero supportare l’automotive

COSA PREVEDE LA MISURA

Cerchiamo di capire meglio, però, che cosa prevede la nuova misura. Dal momento che i nuovi pedaggi autostradali per i camion, come abbiamo visto, saranno calcolati anche in base alle emissioni del mezzo, la misura vuole essere una sorta di incentivo e “premio” a chi guida camion a batterie (elettrici e, soprattutto, a celle combustibili) che godranno di uno sconto di almeno il 50%.

Nikola TRE, il camio a idrogeno-elettrico

Almeno il 50%, perché secondo quanto riportato ogni singolo Paese sarà libero anche di aumentare lo sconto nel proprio territorio, arrivando anche al 100% (quindi al pedaggio gratuito) per i camion a emissioni 0, come avviene attualmente in Germania. 

Questo fino al 2025, quindi per i primi due anni. In seguito, i Paesi potranno offrire sconti tra il 50 e il 75%, sul modello attuale austriaco.

Leggi Anche: Nuovi incentivi per le auto elettriche, detrazione del 50% e cessione del credito

IL PROGETTO DI BRUXELLES PER CAMION E VEICOLI ELETTRICI

La misura, e la stessa Eurovignetta, fanno parte di un più ampio e importante piano dell’Unione Europea. 

L’Europa, infatti, ha intenzione di ridurre le emissioni di anidride carbonica dei nuovi mezzi del 15% entro il 2025 e del 30% entro il 2030, percentuali calcolate in base alla media della flotta europea del 2019.

I mezzi pesanti, come i tir, gli autocarri, i camion, sono infatti considerati responsabili del 23% delle emissioni su trasporto stradale dell’Unione, ed è per questo che godono ora di un’attenzione specifica.

La nuova misura che prevede lo sconto del 50% sui pedaggi per i camion elettrici, quindi, nasce per essere vantaggiosa. Gli autotrasportatori che sceglieranno di investire in mezzi a batterie o a idrogeno, infatti, potranno abbattere i propri costi, considerando che i pedaggi possono raggiungere ogni anno circa 25.000 euro a camion, corrispondente a 1/4 del costo totale del veicolo di proprietà.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia