cover Fleet 153

Fleet Magazine n.153

Sommario

In questi giorni, è in distribuzione Fleet Magazine n.153, il numero di giugno 2019 della nostra rivista. Nel Primo Piano, i risultati della nostra survey “Noleggio & Qualità 2019”, seconda release dello studio sulla soddisfazione dei Fleet Manager nei confronti del servizio delle società di noleggio. Tra gli approfondimenti, tutti i numeri del Rapporto Aniasa 2019, consueto bilancio annuale sull’andamento del noleggio auto in Italia, e un servizio sul noleggio ai privati, nuova frontiera per le Case. 

Spazio poi, come sempre, alle prove: dalla nuova DS 3 Crossback, protagonista della nostra cover story, alla nuova Peugeot 508 SW. Il 7 giorni con è dedicato infine alla nuova Jeep Cherokee. Buona lettura!

EDITORIALE

La strada della qualità

Relazione commerciale, pratiche amministrative, customer service, marketing. E poi, l’offerta della telematica a bordo e la consulenza sul Total Cost of Mobility, che ormai ha preso il posto del vecchio concetto di Total Cost of Ownership. Sono davvero tanti e variegati oggi gli aspetti che determinano la qualità del servizio di noleggio a lungo termine. Elementi decisivi, che influiscono in maniera determinante sulla partnership tra il provider – ovvero la società di renting – e il cliente, specie se si tratta di un’azienda di grandi dimensioni.

Partendo da questa premessa, all’inizio del 2019 abbiamo deciso di effettuare, sempre in accordo con l’Osservatorio Top Thousand, la seconda wave della survey “Noleggio & Qualità”, a due anni di distanza dalla prima. La domanda di fondo è sempre la stessa: cosa pensano i Fleet & Mobility Manager del servizio erogato dalle società di noleggio? In generale, per rispondere alla domanda, ci sono aree che ottengono una valutazione alta, come la relazione commerciale, l’amministrazione delle pratiche e alcuni servizi sul territorio, altre, su tutte l’Information Technology con, in particolare, i car configurator, sulle quali i responsabili flotte si attendono decisamente di più.

D’altra parte, in un mondo come quello odierno, con la mobilità su quattro ruote in continua evoluzione e la sharing mobility che sta letteralmente “sbocciando” in ogni parte del mondo, è normale avere aspettative elevate, specie in ambito IT. I noleggiatori ne sono consapevoli e se, come ben sottolinea (attraverso dati concreti) l’ultimo Rapporto Aniasa, mirano a rivolgersi sempre più ad una clientela eterogenea, che comprende anche i privati (secondo le stime dell’associazione arriveremo a quota 50mila contratti in essere stipulati dai cosiddetti “codici” fiscali), devono gioco forza puntare sulla strada della qualità. Questo vuol dire addio ai vecchi standard e una capacità sempre maggiore di diventare “hub di mobilità”.

Una strada che i player stanno già seguendo: non a caso, i dati del Rapporto Aniasa testimoniano che il 2018, pur con il calo autunnale che ha contraddistinto tutto il mercato, è stato un altro anno record per il noleggio a lungo termine, ha confermato la buona salute del noleggio a breve termine e ha sancito l’importanza crescente del car sharing. Buona lettura.

roberto.perazzoli@fleetmagazine.com

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia