5 biciclette elettriche di marchi automobilistici

La micromobilità elettrica avrà un ruolo sempre maggiore nelle nostre città, e così le e-bike. Diverse le Case auto che si stanno interessando al settore e che hanno creato i loro prodotti.

Le e-bike sono un’interessante opportunità per rispondere alle esigenze di mobilità in Fase 3 e con l’arrivare della bella stagione. Anche i marchi automobilistici si sono messi alla prova con questo settore, sia in prima persona, sia collaborando con brand specializzati.

Facili da utilizzare e parcheggiare, le bici elettriche sono adatte anche per chi non è allenato perché l’assistenza fornita dal motore elettrico permette di muoversi senza fatica pure nelle giornate calde.

Il bonus statale contenuto nel DL rilancio arriva fino a 500 euro  e permette di beneficiare di un congruo sconto sull’acquisto di questi mezzi, che possono arrivare a costare diverse migliaia di euro.

BICI ELETTRICHE DI MARCHI AUTOMOBILISTICI

PEUGEOT CYCLES

Cominciamo dal marchio più antico: Peugeot Cycles è stata fondata nel 1882 da Armand Peugeot. Solo nel 1926 la produzione di auto venne suddivisa da quella di biciclette.

Peugeot Cycles ha commercializzato la sua prima e-Bike nel 2009, mentre la qualità delle componenti elettriche delle e-bike è garantita dalla Bosch che fornisce la maggior parte dei motori e delle batterie.

Diversi i modelli fra cui scegliere, sul sito dedicato. In foto il modello base, la eCity, dall linee e dai dettagli vintage, con prezzi da 1349,00 €.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia