Cellulare alla guida: tutte le sanzioni in Europa

L’uso del cellulare alla guida è una delle cause più frequenti di incidenti in auto: a testimoniarlo è l’ultimo Rapporto ACI Istat, pubblicato la scorsa estate. La stagione estiva rischia di acuire ulteriormente il problema, dato che, con le vacanze incombenti, ci si muove di più sia in Italia, sia in altri Paesi europei.

cellulare alla guida sanzioni europa

Dunque, in questo periodo dell’anno è particolarmente rilevante fare una panoramica su quali sono le sanzioni vigenti per l’uso del cellulare alla guida nei vari Stati del Vecchio Continente. Cominciamo ovviamente dall’Italia.

Con una premessa d’obbligo: distrarsi con lo smartphone mentre si è al volante non comporta solo un danno al portafogli, ma soprattutto è un rischio per l’incolumità di chi viaggia in auto.

Approfondisci: SafeDrivePod, la soluzione per inibire l’utilizzo dello smartphone al volante

CELLULARE ALLA GUIDA: LE SANZIONI NEI VARI PAESI EUROPEI

ITALIA

Nel nostro Paese, l’uso del cellulare alla guida è consentito solamente con l’auricolare e con il sistema Bluetooth. Questo vale ovviamente per le telefonate, mentre l’utilizzo delle altre funzioni dello smartphone (sms, mail, whatsapp) che distraggono il driver o lo costringono a togliere una mano dal volante è vietato.

App Come guidi

L’articolo 173 del Codice della Strada prevede per chi fa un utilizzo improprio del cellulare alla guida una multa che va da 160 euro a 646 euro, con una decurtazione di 5 punti sulla patente (punti che vengono restituiti, in caso nei successivi 24 mesi il driver non commetta la stessa infrazione). In caso di recidiva entro due anni, invece, scatta anche la sospensione della patente da uno a tre mesi.

Leggi Anche: normativa sull’uso del telefono al volante, ecco cosa è successo nell’ultimo anno

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia