16 Ottobre 2020

L’auto fa uno strano rumore? Ecco le app che aiutano a interpretarlo

Riconoscere dai primi segnali sonori un problema al motore aiuta a prevenire guai più seri. Per chi non ha l'orecchio del meccanico sono in corso di sviluppo App molto sofisticate che "ascoltano" l'auto e decifrano i suoni.

Fra i tanti modi in cui un’auto ci fa capire che ha dei problemi, ci sono i suoni inconsueti. Un cigolio che suggerisce cdi cambiare gli ammortizzatori, uno sfregamento che indica che la frizione è usurata, un fischio che potrebbe identificare una perdita dell’olio…

Ma non tutti abbiamo l’orecchio allenato del meccanico, perciò possono venire in nostro soccorso delle specifiche App che ci aiutano a interpretare i suoni del motore, per capire se effettivamente c’è qualcosa che non va.

Leggi anche: Che rumore fa l’auto elettrica? Ecco 8 suoni per altrettanti modelli

LE APP PER I SUONI DELLE AUTO

Riconoscere dai primi segnali sonori un problema al motore aiuta a prevenire guai più seri. L’introduzione di nuove tecnologie basate sulle devianze acustiche faciliterà, quindi, la manutenzione predittiva.

Questi programmi, sempre più sofisticati, possono interagire con l’ambiente, percepire e valutare nuovi elementi e risolvere problemi specifici. Sfruttando l’intelligenza artificiale, le tecnologie elaborano alcune funzioni cognitive un tempo alla portata solo degli esseri umani. 

DATA DRIVEN

Data Driven è un’App realizzata da un team del MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston. Funziona grazie al microfono e al Gps dello smartphone (per rilevare la velocità del veicolo) e raccoglie i vari rumori che l’auto può emettere da ferma o in movimento.

registrare il suono del motore

Attraverso algoritmi di machine learning (per l’apprendimento automatizzato) l’applicazione, attualmente in via di sviluppo, è in grado di individuare problemi di diversa natura. Se l’auto vibra sarà quindi possibile individuare, ad esempio, un problema legato alle gomme.

SOUND ANALYSER DI ŠKODA

La App è dedicata ai professionisti dell’after sales. Il sistema “Sound Analyser” registra i rumori dell’auto e li confronta con una casistica di riferimento. Attualmente, la App è in fase di test in 14 paesi, tra cui Germania, Russia, Austria e Francia e Italia, in 245 Concessionarie (di cui 7 in Italia) e Service Škoda.

Il programma registra il rumore dell’auto a motore acceso e, comparandolo con un database di riferimento, identifica eventuali anomalie. L’algoritmo alla base del software è poi in grado di stabilire la causa delle anomalie e suggerisce gli approfondimenti opportuni. La App Sound Analyzer rende quindi la fase di manutenzione dell’auto più efficiente, riducendo i tempi di sosta in officina.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia