Nuova Škoda Kodiaq 2017: il nostro dossier sul Suv ceco

Un nuovo capitolo nella lunga storia del marchio ceco. E’ quanto rappresentato dalla nuova Škoda Kodiaq 2017, che sta per arrivare sul mercato.

Il grande Suv che la Casa ha presentato all’ultimo Salone di Parigi è infatti una novità assoluta per la marca. Per certi versi, una rivoluzione. Eppure la vettura incarna fino in fondo il dna intriso nella storia del brand.

Ovvero quella concretezza, sia in termini estetici sia di qualità costruttiva, che raccoglie crescenti consensi soprattutto nei mercati occidentali. Proprio quelli dove oggi le Sport Utility, appunto, macinano risultati.

lancio italiano nuova Skoda Kodiaq 2017

NUOVA ŠKODA KODIAQ 2017: STILE E VERSATILITA’

La nuova nuova Škoda Kodiaq 2017 condensa il 100% dei valori della marca e li ripropone in ambito crossover, ma di fascia alta: il parallelo è con Superb, infatti, più che con Octavia (quest’ultima appena arrivata sul mercato con la nuova generazione).

Con il vantaggio, non indifferente, che le carrozzerie Sport Utility possono distribuire meglio lo spazio, per cui in 4 metri e 69 di lunghezza trovano posto 7 passeggeri e 720 litri di bagagli (la capacità più elevata della categoria). In termini di praticità il divano scorrevole è di serie e, se abbattuto, il volume di carico supera i 2 metri cubi. Il binomio versatilità-stile è stato uno dei presupposti di progetto.

TECNOLOGIA CONSOLIDATA

La piattaforma MQB del Gruppo Volkswagen consente alla nuova Škoda Kodiaq 2017 di avvantaggiarsi di standard qualitativi elevati, ovvero ottime caratteristiche tecniche e massa contenuta (l’entry level a benzina pesa solo 1.427 Kg).

E di attingere al meglio della tecnica motoristica, nella quale il 2.0 TDI – nelle due varianti di potenza, 150 e 190 Cv – è l’elemento centrale, coadiuvato dal cambio DSG a 7 rapporti, altro pezzo forte, nonché alla trazione integrale a gestione elettronica con frizione a lamelle (che si chiude solo in caso di perdita di aderenza, per maggiore efficienza e minori consumi).

Tutti i motori sono turbo a iniezione diretta e omologati Euro 6. Il sistema Start/Stop e quello di recupero dell’energia in frenata sono di serie.

APPROFONDISCI

SEMPLICITA’ E INTELLIGENZA

Si conferma il leitmotiv della marca. Oltre allo spazio “best in class”, la Kodiaq presenta tante soluzioni per la vita quotidiana che, per essere degnamente “Simply Clever”, devono essere intuitive oltre che intelligenti.

Una di queste è la protezione del bordo delle portiere, tramite un listello di gomma che fuoriesce automaticamente dal profilo porta. Ma debuttano anche il bloccaggio di sicurezza elettrico per bambini nelle portiere posteriori, la comunicazione In-Car (la voce del driver viene ripresa dal microfono del vivavoce e amplificata dagli altoparlanti posteriori), oltre agli appoggiatesta reclinabili.

Si presume che un Suv venga utilizzato anche in condizioni più “avventurose” rispetto a una normale station wagon, perciò il fondo del bagagliaio è reversibile, tanto per aggiungere un altro esempio di praticità.

La “furbizia” della Kodiaq, comunque, sta anche nelle dotazioni di base delle sue versioni: più si sale nella gamma e più il vantaggio per il cliente, cioè il controvalore in termini di equipaggiamento rispetto alla differenza di prezzo, aumenta.

interni nuova Skoda Kodiaq 2017

LE VERSIONI

Tra Active, Ambition, Executive e Style non si rinuncia all’ottima base di partenza (di serie su tutte le Kodiaq: 7 airbag, Front-Assist, Auto-Hold, fendinebbia, Drive Mode Select, volante in pelle, Bluetooth) ma si trova per esempio il Climatronic bi-zona, l’avviamento senza chiave “Kessy Go”, il Parking Distance Control (con funzione frenante in manovra), i cerchi in lega e il supporto lombare.
Però è nelle Executive e nelle Style che si trova il miglior equilibrio tra contenuti e competitività.

La prima è specifica per le car policy e massimizza valore residuo (include la vernice metallizzata di serie, per esempio) e obiettivi dei Fleet Manager, la seconda appaga ulteriormente il driver con i Fari full Led con AFS (Adaptive Frontlight System), i cerchi da 19’’ e il sistema di accesso, oltre che avviamento, senza chiave, altrimenti detto “Kessy Full”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia