Ford Focus restyling 2022, Hybrid arricchito di hi-tech con SYNC4

Un profondo rinnovamento per la gamma Ford Focus 2022, che inizia dal design del frontale e si conclude con l'infotainment connesso SYNC4, passando per la novità dell'Adas Blind Spot Monitor e correzione attiva della traiettoria

Fiesta ha aperto la via nel segmento delle utilitarie (qui trovi le novità del restyling), Ford Focus restyling 2022 si inserisce in quel filone di design e introduce un frontale profondamente rinnovato. È il tratto più immediato e percepibile di come, la gamma della compatta – berlina, station wagon, Active crossover, oltre alla sportività Focus ST da 280 cavalli – si rinnova.

Ford Focus 2022

FORD FOCUS RESTYLING

STILE

Il logo Ford che si sposta sulla calandra, quest’ultima ancor più ampia in verticale, fari full led di serie con un taglio più affilato e netto. Così, Ford Focus su strada nei prossimi mesi. Lo farà non solo narrando attraverso lo stile la presenza nel segmento C. I contenuti inediti sono parecchi e iniziano proprio dai gruppi ottici.

Leggi anche: Sperimentazione Ford, i fari illuminano dove serve davvero

I fari full led di serie possono essere sostituiti dalla versione adattiva Pixel Led, con modalità di guida specifiche e anti-accecamento Glare Free. Dynamic Bending, Bad Weather Light e Sign Based Light personalizzano la copertura del fascio luminoso in base all’andamento delle curve, al maltempo, al riconoscimento della segnaletica per variare l’angolazione del fascio di luce.

INTERNI E INFOTAINMENT

All’interno della gamma Ford Focus restyling 2022, il colpo di teatro è nell‘infotainment SYNC4 da ben 13,2 pollici di diagonale. Svetta al centro della plancia e riassume anche comandi touch della climatizzazione, fino a oggi su Focus rappresentati da tasti fisici. 

Uno schermo mai così grande su Focus e mai con così tanti contenuti connessi, oltre a un’interfaccia wireless sia per Apple CarPlay che Android Auto. Lo scambio dati è garantito dal FordPass Connect (qui ti diciamo come funziona), fondamentale per l’operato della navigazione connessa, il controllo vocale anch’esso con scambio dati via cloud. Sul fronte della navigazione, le mappe TomTom e l’analisi del percorso in tempo reale prodotta da Garmin consente una navigazione predittiva, accanto a informazioni “classiche” come le condizioni del traffico, del meteo, dei parcheggi disponibili. 

Ford Focus 2022 SYNC4

Detto delle possibilità di controllo da remoto, via app, di alcune funzioni dell’auto, con i servizi Ford Secure, in abbonamento, si hanno le informazioni su possibili pericoli lungo il proprio percorso (Local Hazard Information).

MOTORI

Al di là della componente infotainment, il restyling Focus 2022 porta anche altro di sostanziale. Porta un ampliamento dell’offerta mild-hybrid a 48 volt, con start&stop operativo dai 12 km/h. Il motore 1.0 EcoBoost è l’unità declinata in due livelli di potenza con assistenza Hybrid: 125 e 155 cavalli, con cambio manuale 6 marce o Powershift doppia frizione 7 marce. Nel livelli di potenza 100 e 125 cavalli, l’1.0 è proposto anche senza mild hybrid ma cambio esclusivamente 6 marce manuale.

Leggi anche: Ford aumenta gli investimenti sull’elettrificazione

Il fronte turbodiesel è rappresentato dall’1.5 EcoBlue da 95 o 125 cavalli (4 lt/100 km per 106 g/km di CO2 emessa), livelli di potenza abbinati al cambio manuale 6 marce o automatico 8 marce. I migliori consumi sul fronte benzina si realizzano con le versioni Hybrid, 5,1 lt/100 km ed emissioni da 115 g/km di CO2. 

Ford Focus ST 2022 motore

Nella declinazione station wagon, Focus 2022 affina la funzionalità del vano bagagli (1653 lt di volume massimo), sotto forma di rivestimenti migliori, una rete portaoggetti laterale, il piano di carico su due livelli e la possibilità di angolarlo a 90 gradi per ripartire in due il bagagliaio. Altre piccole accortezze, funzionali, sono nella presenza di due luci a led.

ADAS

Affinamenti che interessano anche la componente Adas, dove è inedita la proposta del Blind Spot Monitor con correzione attiva della traiettoria.

Leggi anche: Un’auto come antistress? L’idea Ford al Salone di Monaco

Opera tra i 65 e i 200 km/h, coprendo un’area fino a 28 metri dietro l’auto. Un’operatività garantita anche con un rimorchio al seguito, dopo l’impostazione dallo schermo del SYNC4, delle dimensioni in lunghezza e larghezza del rimorchio stesso. Potenziata la soluzione della frenata d’emergenza, adesso riconosce anche il traffico in arrivo dalla corsia opposta, nelle fasi di attraversamento a un incrocio o di svolta. 

LISTINO PREZZI

Sul mercato italiano, Ford Focus 2022 viene proposta esclusivamente nelle varianti Hybrid del motore 1.0 EcoBoost; sette gli allestimenti, che spaziano da Business alla sportiva 5 porte Focus ST, in mezzo spazio alle versioni Active, Active X, ST-Line, ST-Line X, Active Vignale. Vignale e X sono due pack abbinati agli allestimenti di riferimento. Quanto alla tipologia di cambio, il Powershift doppia frizione 7 marce sui motori benzina è un optional da 2.000 euro di sovrapprezzo, l’automatico 8 marce sul diesel 1.5 litri prevede un uguale incremento di prezzo. L’alternativa station wagon Focus 2022 prevede una maggiorazione del listino di ulteriori 1.000 euro.

  1.0 125 cv Hybrid 1.0 155 cv Hybrid 1.5 120 cv EcoBlue  2.3 EcoBoost ST
        39.700 euro
Business 26.500 euro   27.250 euro  
Active 28.050 euro   28.800 euro  
Active X 29.300 euro 32.550 euro 30.050 euro  
ST-Line 28.050 euro   28.800 euro  
ST-Line X 32.550 euro 32.550 euro 30.050 euro  
Active Vignale   34.480 euro    
Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia