21 Febbraio 2020

Tutti gli incentivi regionali per l’acquisto di auto elettriche e ibride

All’ecobonus statale per le auto ibride plug-in ed elettriche, si aggiungono i vari incentivi regionali. Auto nuove e usate; acquisto, leasing o noleggio: tante le possibilità offerte da diverse regioni. Ecco una panoramica dei contributi economici concessi, finalizzati a incentivare la diffusione di auto a basse emissioni.

All’ecobonus statale per l’acquisto delle auto ibride plug-in ed elettriche, si aggiungono i vari incentivi locali delle regioni. Così, sommando le cifre, si può acquistare un’auto elettrica o ibrida a prezzi davvero contenuti, se si pensa al prezzo di partenza.

Incentivi locali per le auto elettriche e ibride plug-in

Ad oggi, in una situazione in evoluzione che vede il Nord più attivo sulle agevolazioni green rispetto al Centro a al Sud, c’è chi può usufruire di sconti che superano nel complesso anche i 10mila euro per comprare un veicolo elettrico.

TUTTI GLI INCENTIVI LOCALI PER LE AUTO ELETTRICHE E IBRIDE

INCENTIVI FRIULI VENEZIA GIULIA

Il Friuli Venezia Giulia eroga un contributo per l’acquisto di vetture elettriche (fino a 5mila euro) o ibride plug-in (fino a 4mila euro), nuove o usate (immatricolate da meno di due anni), rottamando un veicolo a benzina o diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4

due auto elettriche si ricaricano a una postazione pubblica

In base all’alimentazione e alle condizioni di acquisto dell’auto, cambia il valore del bonus. Per quanto riguarda le auto nuove e le km 0, ad esempio, ci sono a disposizione 3mila euro per l’acquisto di veicoli bifuel (benzina e metano), 4mila euro per i modelli ibridi e 5mila euro per le auto elettriche. Il bonus scende rispettivamente a 1.500, 2.000 e 2.500 nel caso di acquisto di auto usate.

Leggi anche: gli incentivi locali funzionano meglio dell’ecobonus nazionale

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia