Mercedes EQE, l’elettrica di rappresentanza alternativa a Classe E

Mercedes EQE farà il suo debutto al Salone di Monaco 2021, andando a presidiare il segmento delle berline business elettriche. Lo stile è radicalmente diverso dalla classica berlina ed è influenzato dall'architettura EVA

Se Classe E può considerarsi il simbolo della berlina di rappresentanza, sinonimo di eleganza ed elevato comfort, c’è una nuova prospettiva che si svelerà al Salone di Monaco (7-12 settembre). Mercedes EQE è il medesimo concetto, interpretato dalla prospettiva dell’elettrico a batteria. È qualcosa in più, in realtà. 

mercedes eqe 2021

MERCEDES EQE

Poiché se EQE segue il debutto della EQS, massimo esempio di lusso e tecnologia di Mercedes EQ, con EQS (leggi perché può considerarsi l’inizio di una nuova era) condivide l’architettura, l’impronta di stile e tecnica. Tutti fattori destinati a riscrivere il concetto di grande berlina business elettrica.

I primi teaser raccontano meglio quel che già i primi muletti di sviluppo, avvistati su strada nei mesi scorsi, hanno introdotto.

DESIGN

Nasce sull’architettura dedicata all’elettrico, la EVA (nella gallery, Mercedes EQS). Questo vuol dire poter ottimizzare gli ingombri, ricavare uno spazio interno molto più elevato e, nei fatti, presidiare il segmento E con dimensioni più compatte di una convenzionale Classe E (qui la raccontiamo in 10 punti chiave) con motore termico.

Influenzato direttamente dall’architettura è il design. Non più tre volumi netti, separati, piuttosto, un profilo dove la cellula dell’abitacolo è predominante, su un volume anteriore compattissimo e una bella coda quasi coupé. Un arco perfetto, dell’abitacolo visto di profilo, scrive i volumi di Mercedes EQE. Avrà connotati dinamici, si intuiscono nelle lavorazioni sui passaruota posteriori, parecchio sporgenti e scolpiti. Come nel lunotto rastremato sulla coda, dove i fari si sviluppano su una fascia a tutta ampiezza.

L’elettrica sarà una delle 8 novità in anteprima mondiale che Daimler porterà al Salone di Monaco di Baviera. Scopriremo il crossover elettrico smart, l’ibrida plug-in Mercedes-AMG GT 4 Coupé, vedremo il nuovo Citan Tourer e in versione elettrica eCitan. 

Leggi anche: Nuovo Mercedes Citan, 3-in-1 con van, elettrico e Tourer 

INTERNI

A catturare la scena sarà inevitabilmente EQE, per il segmento di mercato in cui andrà a inserirsi, un mondo delle berline business elettriche che muove i primi passi con modelli pronti per la produzione in serie, come Mercedes EQE, e altri che rappresentano visioni a breve termine, come Audi A6 e-tron Concept.

interni di mercedes eqe

Dopo aver debuttato su EQS, all’interno della EQE ritroviamo la plancia MBUX Hyperscreen, un pannello in vetro unico, che racchiude strumentazione e infotainment, più un terzo display di fronte al sedile del passeggero. Sarà la configurazione top di gamma, con la consueta integrazione assoluta tra elementi fisici – le bocchette del clima – e digitali, visti i comandi interamente touch. Interni improntati al minimalismo di stampo hi-tech, superfici molto ricercate nei materiali e accostamenti cromatici e “gadget” come l’illuminazione d’ambiente diffusa.

Approfondisci: MBUX Mercedes, ecco come funziona il sistema di infotainment

MOTORI E PRODUZIONE

Della gamma di motorizzazioni con la quale Mercedes EQE si presenterà al debutto possiamo attenderci sistemi sia due che quattro ruote motrici.

La produzione è prevista nell’impianto tedesco di Brema e, accanto alla versione berlina avremo anche il suv EQE, specularmente a quanto avverrà per EQS. 

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia