Nuova BMW X5 ibrida plug-in, che autonomia elettrica!

Numeri, soprattutto. Per dire del progresso tecnologico compiuto da nuova BMW X5 ibrida plug-in. Nuova generazione e un sistema evoluto non a caso sul fronte elettrico, per X5 xDrive45e, sigla che vuol dire iPerformance, ovvero, elettrificazione che, a Monaco di Baviera sarà sempre maggiore e sempre più trasversale.

Nuova BMW X5 ibrida 2019

I dettagli estetici tradiscono subito l’impostazione green del suv medio (approfondisci i contenuti della nuova generazione), dai fari a led con tocchi di blu alle pinze freno, fino al particolare che toglie ogni dubbio: lo sportellino di ricarica del pacco batterie sul lato guida. Restano ancora tanti contenuti da svelare, a partire dal tempo di ricarica del pacco batterie: arriveranno nei mesi che separano dal lancio sul mercato, previsto nel corso del 2019.

Leggi anche: 5 auto ibride sotto i 40 mila euro

MOTORE DI BMW X5 IBRIDA PLUG-IN, TUTTO UN ALTRO eDRIVE

Autonomia elettrica di nuova BMW X5 ibrida plug-in

X5 ibrida plug-in abbina un motore turbo benzina 6 cilindri da 3 litri al sistema elettrico eDrive, insieme a sviluppare una potenza massima di 394 cavalli e 600 Nm. L’apporto del motore termico è di 286 cavalli, dall’unità elettrica arrivano 112 cavalli (82 kW). La trazione integrale xDrive prevede il posizionamento del motogeneratore elettrico al retrotreno e l’accoppiamento del sei cilindri in linea al cambio Steptronic 8 marce: che si viaggi in configurazione esclusivamente benzina, in modalità ibrida o elettrica, le quattro ruote motrici sono sempre presenti a supporto.

Approfondisci: Futuro in crescita per il valore residuo delle ibride

BATTERIA, CRESCONO AUTONOMIA ELETTRICA E LE PRESTAZIONI

È naturale che la crescita esponenziale di autonomia, prestazioni, efficienza si sviluppi sulla componente elettrica, nei sistemi ibridi plug-in. BMW introduce un eDrive alimentato da una batteria agli ioni di litio di capacità superiore, posta al di sotto del bagagliaio, volume di carico che va a ridursi di 150 litri (500 litri disponibili in configurazione 5 posti) se confrontato con le BMW X5 ad alimentazione tradizionale. L’elettronica di potenza, che è il cuore pulsante di coordinamento del sistema ibrido e gestione della componente elettrica è stata anch’essa evoluta.

Interni di BMW X5 ibrida plug-in

Riprendendo i numeri chiave, l’autonomia di marcia in modalità esclusivamente elettrica raggiunge gli 80 km dichiarati, circa 3 volte il dato annunciato sulla precedente generazione di X5 ibrida. Ed è superiore anche il limite di velocità possibile, dai 120 km/h ai 140 km/h.

Leggi anche: Ibride, quali sono le più noleggiate?

QUANTO CONSUMA?

Prestazioni della componente elettrica che si riverberano sul sistema ibrido, più rapido di ben 1” in accelerazione, da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, per una velocità massima dichiarata in 235 km/h. Quanto al dato del consumo medio, il valore migliore di 2,1 litri/100 km ed emissioni di Co2 pari a 49 g/km naturalmente è relativo al sistema con il pacco batterie interamente carico.

Uscita di nuova BMW X5 ibrida plug-in

BMW X5 xDrive45e iPerformance avrà di serie sospensioni pneumatiche e ammortizzatori a controllo elettronico, configurazione integrabile con il sistema quattro ruote sterzanti Integral Active Steering.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia