31 Gennaio 2020

Nuova Peugeot 208 diesel, benzina o elettrica: quale scegliere?

Elettrica, a benzina o diesel? Facciamo due conti con la nuova Peugeot 208, attraverso un confronto tra le varie alimentazioni dell’auto di segmento B. La e-208 presenta costi di gestione più bassi rispetto alle versioni con motore termico. Tra i vantaggi dell’elettrico: meno assistenza e manutenzione, minori costi di “carburante”, benefici fiscali.

La nuova Peugeot 208 si posiziona nel cuore del segmento B, il più importante in Italia, rafforzando tutti quegli elementi che oggi decretano il successo della gamma del Leone: l’affermazione attraverso il design e la differenziazione per quanto riguarda innovazioni e tecnologia.

nuova Peugeot 208 costi gestione

La nuova Peugeot 208 è rivoluzionaria anche nelle motorizzazioni: si può scegliere la 208 a benzina, la 208 diesel o la versione 100% elettrica (e-208). Il modello nasce sulla piattaforma CMP (modulare in termini di dimensioni e motori). È definita multi-energia, perché permette di scegliere liberamente il tipo di alimentazione: termica (benzina/diesel) o elettrica. La domanda sorge spontanea, soprattutto per i clienti indecisi: quale versione scegliere? La 208 benzina, diesel o elettrica? Proviamo a fare chiarezza.

PREZZO DELLA NUOVA PEUGEOT 208

Diciamo subito che come prezzo d’acquisto non c’è partita: il listino della nuova Peugeot 208 a benzina parte da 15.150 euro (PureTech 75 S&S), si sale a 18.350 euro per la 208 diesel (BlueHDi 100 S&S), mentre per la nuova Peugeot e-208 bisogna sborsare 33.600 euro, sempre in riferimento alle versioni entry level. La 208 elettrica, però, beneficia dell’ecobonus statale e dei vari incentivi regionali che, sommati, consentono di abbattere notevolmente il prezzo di oltre 10mila euro.

Il costo iniziale, per quanto impegnativo, non è l’unica voce che bisogna considerare acquistando un’auto. Occorre mettere sul piatto della bilancia i costi della manutenzione, le spese per i rifornimenti di carburante, l’assicurazione e il bollo. Insomma, bisogna far riferimento a quello che gli addetti ai lavori chiamano TCO (Total Cost of Ownership). 

Approfondisci: come si calcola il TCO di un’auto?

COSTI DI GESTIONE DELLA NUOVA PEUGEOT 208

Un’auto elettrica, ovviamente, costa di più di un’auto termica (benzina o diesel) ma, ragionando mensilmente, il discorso cambia e si “ammorbidisce” non poco. Oltre al costo dell’auto si deve considerare anche quello del carburante, imprescindibile per utilizzare la macchina.

Prezzi nuova Peugeot 208

Per fare un esempio, 15mila km annui corrispondono a circa 115 euro per la 208 a benzina, circa 95 euro per la 208 turbodiesel e appena 40 euro per la e-208 elettrica.

A queste cifre va aggiunto il costo dell’assicurazione (più basso sulle elettriche), le tasse (come il bollo auto), la manutenzione, l’accesso al centro delle città e i parcheggi

Le auto elettriche godono di esenzioni nel pagamento del bollo (permanenti o per i primi 5 anni, alla scadenza dei quali ci sono tariffe scontate). In più possono accedere liberamente alle Ztl. Senza dimenticare la sosta gratis sulle strisce blu.

Nuova Peugeot 208 TCO

Prendendo in considerazione i costi di assistenza e manutenzione, i motori delle auto elettriche presentano un numero inferiore di parti mobili rispetto ai propulsori tradizionali. Inoltre, non è necessario cambiare l’olio. L’auto elettrica richiede meno assistenza, così i costi di manutenzione della e-208 scendono a circa 20 euro al mese, quasi la metà rispetto alle Peugeot 208 benzina e diesel. 

Leggi anche: i 10 segreti della nuova Peugeot 208 2020

NUOVA PEUGEOT E-208

La nuova Peugeot e-208 si distingue anche per: zero emissioni durante la guida, zero rumori, zero vibrazioni, zero odori e zero cambi di marcia. Questi cinque zeri riassumono la nuova mobilità, eco sostenibile e rispettosa dell’ambiente. L’assenza di emissioni, rumori, vibrazioni e odori associati alla combustione è sinonimo di veicolo 100% elettrico e trovano la massima espressione nella nuova Peugeot e-208, per un’esperienza di guida davvero unica.

nuova Peugeot e-208

Inoltre, l’assenza di rapporti da inserire per muoversi nel traffico restituisce una guida senza cambi di marcia che possano interrompere la spinta del motore elettrico (da 136 CV). Una spinta che trova conferma anche nei numeri, con uno scatto da 0-100 km/h in appena 8,1 secondi.

MEGLIO A NOLEGGIO

Ha ancora senso comprare l’auto quando si può evitare il problema di dover rivendere la macchina a fine utilizzo, senza alcuna preoccupazione che l’alimentazione scelta possa essere penalizzata in futuro? 

Motori nuova Peugeot 208

Non solo se si pensa al diesel (sempre più soggetto a limitazioni nelle grandi città), ma anche all’elettrico stesso: le soluzioni dell’auto che si acquista oggi potrebbero invecchiare nei prossimi anni, modificandosi per essere più performanti. Un esempio? Le batterie, che potrebbero subire forti evoluzioni.  Meglio, quindi, optare per il noleggio a lungo termine. In un mondo che cambia rapidamente, il concetto di proprietà, progressivamente, è sostituito dal concetto di utilizzo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia