23 Maggio 2018

Nuova Volvo XC60 ibrida plug-in, la prova della T8 Twin Engine AWD

La prima Volvo XC60 era la prova che, sotto il cielo della Svezia, qualcosa stava cambiando. Quella attuale testimonia che qualcosa è realmente accaduto (non a caso ha vinto il premio di World Car of the Year 2018). La seconda generazione del modello Volvo più venduto di tutti i tempi estende alla categoria dei Suv medio-grandi (siamo appena sotto i 4,70 metri) il linguaggio stilistico tenuto a battesimo dalle ammiraglie di casa: la Volvo XC90 prima e la Volvo V90 poi.

Il tutto, però, temperato con gli stilemi che hanno fatto la fortuna della Volvo XC60, a partire dal tre quarti posteriore. Anche se il risultato finale è un’auto decisamente più muscolare e piantata a terra.

Noi abbiamo provato la nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine AWD (allestimento R-Design), che monta il pluripremiato propulsore ibrido plug-in (benzina-elettrico): lo stato dell’arte della tecnologia ibrida a ricarica di Volvo. Una versione molto interessante anche per le flotte aziendali, sempre più attente ai temi ambientali e in prima linea nell’adozione di soluzioni tecnologiche più moderne per poter vincere le sfide della mobilità sostenibile.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine ibrida plug-in

IL TEST DRIVE DELLA VOLVO XC60 T8 TWIN ENGINE AWD

IL DESIGN DELLA VOLVO XC60

La carrozzeria della nuova Volvo XC60 2018 (configura qui il modello) mostra un profilo scolpito e atletico, arricchito da un gusto raffinato. L’abitacolo è il risultato di un magistrale abbinamento di ottime soluzioni architettoniche, materiali belli da vedere e tecnologia d’avanguardia.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine 2018

Il tutto perfettamente amalgamato. Afferrando la maniglia e aprendo la porta, si comprende meglio la reale portata del cambiamento di rotta del modello.

GLI INTERNI

A bordo i riferimenti portano ancora nella direzione delle sorelle maggiori. Le pennellate di nordico minimalismo vanno a braccetto con un insieme molto ben fatto e accogliente. Il tutto con una quantità di spazio capace di accogliere anche cinque persone. I sedili portano all’apogeo una tradizione pluridecennale.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine interni

Insieme all’interfaccia dei comandi Sensus (con il display verticale touchscreen da 9 pollici, la cui logica di funzionamento è uguale a quella degli smartphone) rappresentano un punto di riferimento. Il posto di guida rasenta la perfezione. A causa delle batterie, il bagagliaio perde 37 litri rispetto alla versione tradizionale (la capienza è di 468 litri, ma si può arrivare a 1395 abbattendo i sedili posteriori).

COME VA SU STRADA LA VOLVO XC60 IBRIDA PLUG-IN

La nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine 2018 tiene molto alla sua natura primaria di auto confortevole, rassicurante e, ancor di più, sicura. Ma nasconde anche un’anima sportiva. È equipaggiata con un motore a benzina da 2.0 litri, dotato di turbo e compressore volumetrico, in abbinamento a un motore elettrico. Potenza complessiva: 392 CV.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine ibrida

La nuova Volvo XC60 ibrida combina prestazioni elevate (accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi) a emissioni di CO2 contenute (pari a soli 50 g/km). Non solo efficienza, quindi, ma anche prestazioni. Il Suv di Volvo spinge davvero forte, ben assecondato dal cambio automatico a 8 rapporti Geartronic (con la leva di cristallo di Orrefors retroilluminata). Peccato solo per la mancanza dei paddle dietro al volante.

Approfondisci: il test drive delle versioni turbodiesel

COME FUNZIONA IL SISTEMA IBRIDO DELLA VOLVO XC60

La Volvo XC60 T8 mette a proprio agio, senza promettere nulla che non possa mantenere. È un bel punto d’incontro tra la piacevolezza di un buon telaio e quel comfort che è uno degli asset imprescindibili del modello. Il driver può scegliere la “mappatura” preferita fra quelle disponibili. In modalità “Pure”, l’auto è spinta solo dal motore elettrico (velocità massima di 125 km/h).

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine ricarica

L’autonomia di percorrenza è di circa 40 km (questo dato può variare in base allo stile di guida, al percorso stradale e alle temperature esterne). Un dato non male, considerando che la massa supera i 20 quintali e c’è anche la trazione integrale. La batteria agli ioni litio, da 10,4 kWh, si ricarica in circa 8 ore (collegata alla rete domestica). A fronte di un utilizzo medio, dura per l’intero ciclo di vita della vettura (circa 15 anni). Può essere ricaricata fino a 9.000 volte (cicli completi da scarica a carica) ed è coperta da una garanzia di 5 anni o 150.000 km.

Di default, quando la vettura viene messa in moto, è impostata la modalità “Hybrid”. In questo caso il motore endotermico e quello elettrico lavorano insieme per garantire basse emissioni. Passando a “Power”, tutto viene ottimizzato per sprigionare la massima potenza.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine bagagliaio

Basta affondare il piede sull’acceleratore e gasarsi vedendo il cofano anteriore impennarsi come la prua di un motoscafo. La coppia di 640 Nm si fa sentire. Certo, la guida allegra penalizza i consumi. Alla fine del nostro test (sia in città sia fuori), abbiamo registrato una media di quasi 15 km al litro, con punte di 32 km/l.

Leggi anche: la presentazione del modello al Salone di Ginevra

GLI ADAS DELLA NUOVA VOLVO XC60 2018

La sicurezza è nel dna Volvo. E la XC60 T8 ne è una dimostrazione, ricalcando le orme della XC90 e tenendo a battesimo nuove caratteristiche. Alla ormai classica frenata automatica d’emergenza, si aggiunge la capacità di modificare la traiettoria: il City Safety (che è in grado di riconoscere veicoli, ciclisti, pedoni e grandi animali), tra i 50 e i 100 km/h, offre il supporto alla sterzata d’emergenza, per fare in modo che chi guida eviti l’ostacolo nel modo più efficace e sicuro possibile.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine infotainment

La seconda novità è l’Oncoming lane mitigation: se il sistema (fra i 65 e i 140 km/h) rileva il sopraggiungere di un’auto in senso contrario quando si è già cominciato un sorpasso, applica una rapida azione su sterzo e freni per riportare velocemente la vettura nella propria corsia. Da segnalare anche il Pilot Assist (guida assistita fino a 130 km/h, incluso sistema adattivo di regolazione della velocità e avviso distanza) e il sistema di telecamere a 360°, che rende sicure pure le manovre in spazi ristretti.

LISTINO E CANONE DI NOLEGGIO

Il prezzo di listino della nuova Volvo XC60 2018 T8 Twin Engine parte da 69.500 euro. La formula del noleggio a lungo termine prevede un canone mensile di 981 euro (36 mesi/70.000 km), Iva esclusa, in riferimento alla XC60 T8 Business (con vernice metallizzata). Nessun anticipo.

LA STRATEGIE GREEN DELLA VOLVO

La Casa svedese ha annunciato che ogni nuova auto Volvo lanciata a partire dal 2019 avrà un motore elettrico, mettendo così in maniera inequivocabile l’elettrificazione al centro della propria azione e del proprio sviluppo per il futuro.

Il costruttore introdurrà un’offerta di auto elettrificate su tutta la gamma, comprendendo vetture solo elettriche, ibridi plug-in (sia benzina sia diesel) e auto con soluzioni mild hybrid a 48 Volt. Inoltre, arriveranno cinque auto full electric fra il 2019 e il 2021 (tre a marchio Volvo e due realizzate da Polestar, il brand per vetture ad alte prestazioni della Casa).

LA SHEDA DI VOLVO XC60

Versione provata T8 Twin Engine AWD R-Design
Cilindrata (cc) 1.969
Coppia max (Nm) 640
Potenza (CV) 392
Trazione Integrale
Cambio Automatico a 8 rapporti
Accelerazione 0-100 km (sec.) 5,3
Consumo medio (km/litro) 14,7
Emissioni CO2 (g/km) 49
Capacità serbatoio (litri) 70
Lunghezza/larghezza/altezza 4,69/1,90/1,66
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia