Quanto costa noleggiare la Fiat Panda?

Ci vogliono meno di 200 euro al mese per noleggiare la Fiat Panda, ovvero l’auto più venduta del 2017 e, in generale, la più amata dagli italiani. Un vero e proprio classico all’interno del mondo del noleggio a lungo termine.

Nella Nuova Fiat Panda colori rinnovati

Precisamente, noleggiare la Fiat Panda costa 199 euro al mese Iva esclusa (offerta veicolata da Arval), con un anticipo di 1.500 euro, nell’intervallo 36 mesi/10mila km all’anno. Un’offerta pensata in maniera particolare per i privati.

Approfondisci: le caratteristiche della nuova generazione della Panda

LE CARATTERISTICHE DELLA FIAT PANDA

La Fiat Panda in questione è una versione a benzina 1.2 69 Cv E6 Easy. Un modello ideale per la mobilità urbana, sia per i privati, sia per le piccole e medie imprese che operano in città. Su una vettura come questa, è chiaro che l’alimentazione a benzina non può non essere la più richiesta.

La caratteristica principale di questo modello è l’efficienza. Il piccolo motore 1.2 della Fiat Panda, infatti, ha un consumo medio dichiarato di 5,1 litri/100 km. L’allestimento Easy, inoltre, è uno dei più popolari.

COSA COMPRENDE IL NOLEGGIO

L’offerta di Arval comprende tutte le caratteristiche classiche di un noleggio all inclusive. Dalla manutenzione ordinaria e straordinaria (compresa di alert/avvertimenti), alla copertura assicurativa completa, dall’assistenza stradale, alla consegna dell’auto a domicilio (o dove vuole il cliente), fino al ritiro dell’usato e alla tassa di proprietà.

Rinnovata lo scorso anno, la Fiat Panda è anche l’auto più apprezzata dal mondo del noleggio. Le sue caratteristiche, in termini di consumi ed emissioni, e le sue dimensioni compatte la rendono un vero e proprio must per la mobilità aziendale.

Leggi anche: quanto costa noleggiare la Seat Ibiza

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia