7 giorni con Volvo V60 T6 Twin Engine: il Test Drive dalla “doppia personalità”

Due motori, trazione integrale, ibrido e una premiumness senza bisogno di presentazioni. Volvo V60 è una sintesi di alte prestazioni e zero emissioni. L'abbiamo provata in versione T6 Twin Engine, quella Plug-in Hybrid, per il nostro classico Test Drive lungo un'intera settimana. Ecco come è andata!

Test Drive effettuato prima del DPCM del 4 marzo

Alla Volvo V60 l’eleganza non manca: station wagon classica di 4 metri e 76 dalla linea filante, corpo vettura basso e slanciato, pieno rispetto dei canoni stilistici della marca, come frontale e coda verticali, un’impronta a terra magniloquente e un assetto dichiaratamente sportivo.

test-drive-volvo-v60-t6-twin-engine

La V60 sa comunicare performance e solidità al tempo stesso, grazie a quell’equilibrio estetico tipicamente scandinavo tra personalità e discrezione.

TEST DRIVE VOLVO V60 T6 TWIN ENGINE

IL DESIGN

Lunedì

Per la consegna della Volvo V60 ci incontriamo direttamente in garage: dal cancello spunta il muso, poi scorre la fiancata e chiude la zona posteriore con le caratteristiche “parentesi” di led. A occhio sembra persino più grande, complice il rapporto tra il cofano anteriore piatto e lungo e l’abitacolo apparentemente arretrato rispetto all’asse anteriore delle ruote.

Leggi Anche: 5 motivi per scegliere una Station Wagon

Il design dei modelli di Goteborg, dalla V90 e XC90 in poi, è contraddistinto dal frontale a squalo, con inclinazione invertita della mascherina e dei gruppi ottici. Anche la V60 l’ha ricevuta in dote e l’effetto scenico è sempre notevole. Nella tinta “Premium Cristal White Pearl” l’effetto predatore è più pronunciato.

dettaglio-sedili-volvo-v60

Forte il contrasto con il nero dominante degli interni, dalla plancia ai sedili, dai pannelli porta alle moquette di rivestimento.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia