22 Gennaio 2018

Sistemi Adas: quali sono i più diffusi? E a cosa servono?

I sistemi Adas sono sempre più diffusi sulle auto di ultima generazione. Ormai, non li adottano soltanto le vetture premium, ma anche quelle appartenenti a classi inferiori. Segno che la sicurezza sta diventando un aspetto sempre più imprescindibile quando si è al volante. Un aspetto che per le aziende diventa una vera e propria priorità.

L'Ue vuole introdurre gli Adas su tutte le auto nuove

Alcune domande sorgono, però, spontanee nell’affrontare la tematica. Cosa sono gli Adas? Quali sono i più diffusi? E a cosa servono? Prima di rispondere nel dettaglio alle ultime due domande, cominciamo con il dire che Adas è acronimo di Advanced driving assistance systems. Ovvero, tradotto in italiano, sistemi avanzati di ausilio (o aiuto) alla guida. In poche parole, sono gli angeli custodi dei driver. E, a volte, sono in grado di arrivare laddove il guidatore non ha la facoltà di arrivare.

Approfondisci: scopriamo come vengono sviluppati di sistemi avanzati di ausilio alla guida

Nel dettaglio, parleremo di questi sistemi di assistenza alla guida:

 

QUALI SONO GLI ADAS PIÙ DIFFUSI SULLE AUTO?

ADAPTIVE CRUISE CONTROL

Il più conosciuto (e popolare) tra gli Adas è certamente l’Adaptive Cruise Control, ovvero il Cruise Control in grado di regolare la velocità in base ai veicoli che precedono la propria auto. Si tratta, quindi, di una vera e propria routine di guida autonoma, da utilizzare in autostrada.

Cruise control adattivo

Basta impostare la velocità di crociera e la vettura fa tutto da sola. Ovvero, finchè può, mantiene la velocità impostata dal driver, ma quando la corsia davanti non è libera decelera fino ad adattare la propria marcia a quella dell’auto che precede. Un aiuto non di poco conto, quando si tratta di percorrere molti chilometri.

Leggi Anche: come funziona il Cruise Control Adattivo

AUTONOMOUS EMERGENCY BRAKING ASSIST

Molto conosciuto è anche l’Autonomous Emergency Braking Assist, ovvero la Frenata d’Emergenza, utile per prevenire una collisione in città. Si tratta di un sistema comodissimo quando si presenta davanti al driver un ostacolo improvviso e lo stesso guidatore non avrebbe il tempo materiale di portare a termine con successo la frenata.

Frenata d'emergenza Adas

Le videocamere situate sull’auto si accorgono preventivamente del pericolo e attivano subito la frenata d’emergenza, consentendo al veicolo di fermarsi in tempo.

PEDESTRIAN SAFETY SYSTEM 

Collegato alla frenata d’emergenza, c’è il Pedestrian Safety System, ovvero il sistema che segnala l’attraversamento improvviso di pedoni. Un Adas imprescindibile, dato che sappiamo quanto gli incidenti che vedono coinvolti i pedoni possano far male a chi viene investito e creare  problemi (anche giudiziari e penali) per chi guida la vettura.

frenata-automatica-di-emergenza-pedoni-ADAS

Nel caso di Volvo, questo sistema si accompagna a un vero e proprio airbag aggiuntivo per il pedone. In caso l’incidente non possa essere evitato, il cofano si solleva automaticamente per consentire di attutire il colpo. Un vero e proprio salvavita…

Leggi Anche: il sistema di frenata automatica che pensa ai pedoni

LANE DEPARTURE WARNING

Altro sistema Adas ormai diffuso sulla maggior parte delle vetture, è il Lane Departure Warning, ovvero l’avviso di superamento della linea di mezzeria della carreggiata. Ovviamente, funziona correttamente soltanto in presenza di corsie di dimensioni ridotte e con le linee ben tratteggiate, come nel caso di un’autostrada. Anche sulle provinciali, però, può essere d’aiuto.

Lane Departure Warning Adas

Di solito, un segnale acustico avvisa il driver del superamento della linea e, in molti casi, l’automobile corregge automaticamente il volante per riportare la vettura in carreggiata e non rischiare eventuali incidenti con le auto che si trovano nell’altra corsia.

Leggi Anche: i sistemi di ausilio alla guida presto obbligatori su tutte le auto

PARK ASSIST

Tra gli Adas “veterani”, c’è il Park Assist, un sistema sul quale la sperimentazione delle Case si è spinta molto avanti. In pratica, per parcheggiare la propria vettura bastano uno spiazzo, il freno e l’acceleratore.

Park assist come attivarlo

Alla manovra, ci pensa la vettura. Le videocamere visualizzano lo spazio disponibile e l’auto, in caso il parcheggio sia possibile, aziona lo sterzo automaticamente. Una manovra molto scenografica da vedere, ma soprattutto di grande aiuto quando si tratta di parcheggiare il proprio veicolo (specie se è di grandi dimensioni) in città.

Leggi Anche: come funziona il Park Assist

BLIND SPOT DETECTION

Proseguiamo con il Blind Spot Detection, ovvero l‘avvisatore dell’angolo cieco, forse la soluzione maggiormente in via di sviluppo, anche sulle auto di segmenti inferiori. Molti incidenti, infatti, lo sappiamo, sono provocati dal fatto che il driver non si accorge della presenza di altri veicoli nel cosiddetto “angolo cieco” della vettura e, quindi, si butta avventatamente in corsia di sorpasso.

Blind Spot Detection Adas

Grazie a questo sistema Adas, quando si aziona l’indicatore di direzione, un segnale acustico avvisa chi guida del sopraggiungimento imminente di altre auto, per far sì che il guidatore stesso resti fermo o aspetti il momento giusto per  cambiare corsia. Ovviamente, la “conditio sine qua non” è l’utilizzo della freccia, quindi si consiglia sempre di azionarla quando si cambia improvvisamente direzione.

HIGH-BEAM ASSIST

Infine, un sistema Adas che si sta sviluppando in maniera esponenziale (molto richiesto da Case e utenti) è l’High-Beam Assist, ovvero la commutazione automatica di abbaglianti in anabbaglianti e viceversa. Quante volte ci è capitato di azionare gli abbaglianti e, successivamente, di doverli subito togliere perchè un altro veicolo sopraggiunge di fronte a noi?

High Beam Assist Adas

Bene, con l’High-Beam Assist questa operazione diventa del tutto automatica, con un vantaggio con solo per il driver, ma anche per coloro che guidano le altre auto. La dimenticanza nello spegnere gli abbaglianti, spesso, può risultare fatale per la sicurezza degli altri driver, che rischiano di finire letteralmente accecati. Anche per questo, la commutazione automatica delle luci è un dispositivo del quale, sempre più, sarà impossibile fare a meno.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia