18 Giugno 2019

Come funziona il Cruise control adattivo, evoluzione della specie

L’Adaptive Cruise Control è uno degli Adas più diffusi sulle auto di ultima generazione. Questo sistema di assistenza alla guida permette di adeguare la velocità in base alla distanza dal veicolo davanti. L’auto è in grado di frenare da sola, fino all’arresto. Ecco come funziona il cruise control adattivo.

Il Cruise Control Adattivo è nato per ovviare al limite principale del cruise control classico. Un dispositivo che, se inserito, mantiene la velocità impostata, indipendentemente dalle condizioni esterne e rende quindi indispensabile l’intervento del driver per rallentare o accelerare.

Cruise control adattivo

Il Cruise control adattivo (ACC – Adaptive cruise control) monitora anche la distanza rispetto al veicolo che viaggia davanti, riducendo o aumentando  l’andatura in base alle circostanze stradali. Di fatto, rappresenta un passo fondamentale verso la self-driving car.

CRUISE CONTROL ADATTIVO, COME FUNZIONA

Il Cruise control adattivo, concepito soprattutto per viaggi in autostrada e su strade ad alta percorrenza, consente di impostare la velocità di crociera desiderata e la distanza che si vuole mantenere dai veicoli che precedono.

Adaptive cruise control

A seconda del comportamento dell’auto davanti, l’Adaptive cruise control interviene sui freni e sul motore per mantenere costante la distanza impostata e, se possibile, raggiungere la velocità desiderata quando la corsia torna ad essere più libera.

Approfondisci: come funziona il regolatore di velocità

Funziona anche in fase di sorpasso. È sufficiente inserire l’indicatore di direzione: la centralina “capisce” che vogliamo cambiare corsia. In pratica, l’auto accelera e decelera da sola. Basta solo premere il tasto per azionare il cruise control adattivo.

STEP EVOLUTIVI DEL CRUISE CONTROL

La tecnologia, si sa, non si ferma mai. Così, l’Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go, oltre a mantenere sempre costante la distanza di sicurezza dalla vettura davanti, in caso di incolonnamenti frena la vettura fino all’arresto, per farla poi ripartire automaticamente non appena possibile. Al momento della ripartenza dopo una sosta, il conducente deve impartire manualmente il comando dell’accelerazione premendo leggermente il pedale del gas o schiacciando un pulsante.

Come funziona il Cruise control adattivo

C’è poi il controllo adattivo della velocità di crociera intelligente (i-ACC), in grado di prevedere e reagire prontamente all’eventuale “invasione” di corsia da parte di altri veicoli.

Il Cruise control adattivo intelligente, inoltre, rileva i limiti di velocità, permettendo al conducente di reimpostare la velocità della vettura adeguandola al nuovo limite semplicemente utilizzando i comandi sul volante.

In qualsiasi momento è sufficiente una breve pressione dell’acceleratore o del freno per disattivare il sistema e assumere il pieno controllo del veicolo.

VANTAGGI DEL CRUISE CONTROL ADATTIVO

Il Cruise control adattivo consente di viaggiare in modo costante ma soprattutto sicuro. Difatti se il veicolo che è davanti dovesse rallentare all’improvviso il sistema lo rivelerebbe in pochi millesimi di secondo e interverrebbe di conseguenza.

Questo assicura un alto indice di sicurezza poiché il tempo di reazione del dispositivo è di gran lunga più breve di quello di qualsiasi automobilista, che in media reagisce in un secondo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia