16 Luglio 2020

Come funziona il cambio automatico multimodale Renault?

Il cambio automatico multimodale Renault, senza frizione e con innesto a denti, consente di ottimizzare la fluidità di marcia e, soprattutto, grazie ad un’innovativa modalità Brake, contribuisce alla ricarica della batteria delle auto ibride.

Il cambio automatico multimodale Renault è una delle principali novità della gamma ibrida E-Tech, composta da Clio, Captur e Megane, che abbiamo provato in anteprima la scorsa settimana. Un elemento innovativo, con una meccanica particolare, pensato per ottimizzare al massimo la guida ibrida.

Cambio automatico multimodale Renault

Prima di vedere come funziona, anticipiamo che si tratta di una tecnologia che la Casa francese ha mutuato dall’esperienza nell’ambito della Formula 1. Dalla pista alla strada: ancora una volta il binomio tra competizioni e utilizzo di tutti i giorni si conferma stretto.

COME FUNZIONA IL CAMBIO AUTOMATICO MULTIMODALE RENAULT

Il cambio automatico Renault (leggi il nostro approfondimento sull’EDC) non rappresenta certo una novità: la Casa francese ha fatto della trasmissione uno dei suoi fiori all’occhiello. Così come non è una sorpresa l’adozione del cambio automatico sulle auto ibride, un aspetto che consente all’auto di scegliere in autonomia la marcia più adatta e, quindi, consentire alla batteria di ricaricarsi in fase di decelerazione.

In questo caso, la trasmissione multimodale Renault è priva di frizione (e questa è una prima particolarità) ed è caratterizzata da un innesto a denti. Di conseguenza, il cambio marce è fluido e quasi impercettibile, come abbiamo sperimentato durante il nostro test drive. Rispetto alla media dei cambi automatici presenti sul mercato, il cambio automatico multimodale Renault ha poche marce (solo 4 + 2 per la guida in modalità elettrica) e, oltre alle classiche posizioni (P,D,R,N) presenta anche una modalità B.

Approfondisci: le novità lanciate dalla Losanga nel 2020

LA MODALITÀ BRAKE

B significa Brake, ovvero frenata. Spostando la leva del cambio automatico multimodale di Clio, Captur e Megane su questa modalità, si ottiene un maggiore recupero dell’energia, in quanto l’auto, automaticamente, decelera.

Gamma Renault E-Tech Lainate

La massima rigenerazione viene in questo modo aumentata, naturalmente entro i limiti di ricarica della batteria, fino a un regime minimo di circa 7 km/h. Quando si frena in questa modalità, la frenata viene innescata da un contributo elettrico e, quindi, la batteria si ricarica ulteriormente, a favore dei consumi e delle emissioni.

LE CARATTERISTICHE DEL CAMBIO AUTOMATICO MULTIMODALE RENAULT

Renault ha pensato alla trasmissione multimodale per garantire due caratteristiche fondamentali sulle sue auto ibride: la combinazione dei motori elettrici con la trasmissione con innesto a denti permette di ottimizzare e rendere fluido il cambio marce.

In secondo luogo, grazie a questo cambio automatico multimodale Renault, la Casa dichiara che le sue ibride, se guidate nella maniera giusta, in città sono in grado di marciare in elettrico per l’80% del tempo. Un aspetto che influisce positivamente sui consumi e, quindi, sul Total Cost of Ownership.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia