3 Dicembre 2018

Nuova Kia Sportage, la prova del Suv compatto

Nuovo design, tecnologie innovative e, per la prima volta, il sistema mild hybrid diesel a 48 volt. Si presenta così la nuova Kia Sportage 2019, che offre anche motorizzazioni inedite.

In un mercato dove i Suv recitano la parte degli assoluti protagonisti, Kia rilancia aggiornando la Sportage. Un modello che per la Casa coreana non è solo la punta di diamante nelle vendite, ma rappresenta un vero e proprio pezzo di storia. Adesso la Kia Sportage è il best seller del marchio in Europa.

Dal 1993 ad oggi la Kia Sportage è stata prodotta in oltre 5 milioni di esemplari ed è logico quindi che le vengano dedicate attenzioni particolari. Se l’attuale generazione (lanciata nel 2016) può dirsi riuscita sotto ogni punto di vista, ritagliandosi il suo spazio in un mercato che nel frattempo ha visto crescere i competitor, il restyling di mezza età alza ancora di più il livello.

Le novità riguardano il design, esterno e interno, oltre che tecnologia, Adas, infotainment e motori (più efficienti e conformi agli attuali standard sulle emissioni). In primo piano, il nuovo sistema mild hybrid, offerto sul turbodiesel più potente (2.0 CRDi da 185 CV, con trazione integrale e cambio automatico a 8 rapporti) e al debutto proprio sulla nuova Kia Sportage 2019.

ESTERNI NUOVA KIA SPORTAGE 2019 

Per quanto riguarda il look, la nuova Kia Sportage sfoggia un paraurti anteriore ridisegnato, nuovi gruppi ottici a LED, nuovi alloggiamenti per i fendinebbia e inserti nero lucido, o cromati, che raccordano la presa d’aria inferiore. L’evoluzione stilistica non poteva non interessare pure la classica e inconfondibile griglia tiger nose, ora disponibile nella versione nera lucida o nera opaca. 

La vista posteriore della nuova Kia Sportage è ridefinita dalle sottili luci che, pur mantenendo un andamento orizzontale, adesso adottano un nuovo design dei LED a forma di C. Le luci di retromarcia sono integrate nel nuovo paraurti posteriore, rifinito alla base con nuovi dettagli cromati.

Sulla versione GT Line, poi, i cerchi in lega da 19 pollici e il doppio scarico enfatizzano l’intonazione sportiva.

Il restyling della Kia Sportage mantiene invariate le dimensioni del modello, con un passo di 2,67 metri e la lunghezza di 4,48 metri. Non cambiano anche la larghezza (1,85 metri) e l’altezza (1,63 metri). La versione GT Line è più lunga di 10 mm a causa dell’esclusivo design del paraurti.

Approfondisci: la gamma Kia 2019

INTERNI NUOVA KIA SPORTAGE 2019

All’interno della nuova Kia Sportage 2019 arrivano un nuovo volante, un quadro strumenti aggiornato e uno schermo da 8 pollici inserito in una struttura “frameless” elegantemente senza cornice. Riviste anche le bocchette del climatizzatore.

Nuova-Kia- Sportage-2019-interni

Sulla nuova Kia Sportage si viaggia comodi e in alto, a 66 centimetri da terra. Le misure interne garantiscono un notevole agio anche per i passeggeri

I sedili possono offrire un sistema di riscaldamento a tre stadi; in più, 10 regolazioni per quello di guida e 8 per quello del passeggero. Dietro, la seduta è rialzata di 3 centimetri e il pavimento abbassato di 4 centimetri, per assicurare una posizione confortevole e un ottimale sostegno della schiena. 

La capacità di carico del bagagliaio varia da 439 litri a 503 litri (a seconda della versione scelta e della presenza o meno della ruota di scorta). C’è pure il portellone elettrico.

TECNOLOGIA E ADAS

Per quanto riguarda gli Adas, alcuni sistemi sono stati aggiornati, aumentando il grado di sensibilità e precisione dei radar. La telecamera posteriore indica pure gli ingombri in manovra. In generale, la dotazione di sicurezza e assistenza alla guida è valida e completa.

Nuova-Kia- Sportage-2019-novità

Fra gli Adas disponibili, Smart Cruise Control con Stop & Go, Around View Monitor per manovre di parcheggio più facili e Driver Attention Warning, per contrastare la fatica e la disattenzione al volante.

Il Kia Vehicle Stability Management (VSM) fa parte della dotazione di serie per tenere sotto controllo la stabilità in frenata e in curva, affiancando le funzioni dell’ESC (Electronic Stability Control) e del servosterzo elettrico per intervenire in caso di necessità e consentire al driver di mantenere il perfetto controllo del veicolo in qualsiasi circostanza.

L’equipaggiamento della nuova Kia Sportage comprende, a seconda delle versioni:

  • FCA (Forward Collision Assistant): sistema di assistenza alla frenata d’emergenza con rilevamento pedoni
  • SCC (Smart Cruise Control con Stop & Go): Cruise Control Adattivo con funzione Stop&Go solo per DCT7/AT8 
  • LDWS (Lane Departure Warning System), che segnala l’attraversamento involontario delle linee di demarcazione delle corsie senza attivare gli indicatori di direzione
  • LKS (Lane Keeping System): sistema di avviso e correzione superamento carreggiata
  • DAW (Drive Attention warning): sistema di rilevamento stanchezza del conducente
  • HBA (High Beam Assist): regolazione automatica fari abbaglianti
  • ISLW (Information Speed Limit Warning), che indica i limiti di velocità in vigore lungo il percorso
  • BCW (Blind Collision Warning): monitoraggio angolo cieco e dei veicoli in avvicinamento in retromarcia

Inoltre, è disponibile di serie, per la prima volta, già a partire dalla versione base, la radio touchscreen da 7’’ con sistemi di mirroring Apple CarPlay e Android Auto, retrocamera con linee guida dinamiche e DAB.

Leggi anche: i 10 segreti della Kia Stinger

I MOTORI

La ridefinizione della gamma ha portato all’introduzione di inedite versioni, come la 1.6 turbodiesel da 136 CV. Questa motorizzazione, insieme al 2.0 diesel mild hybrid, apre un nuovo capitolo della Kia Sportage, poiché permette di avere non solo il cambio automatico a doppia frizione a sette marce ma anche la trazione integrale. Un’opportunità poco diffusa fra i Suv equipaggiati con un motore turbodiesel di cilindrata e potenza relativamente contenute.

Nuova-Kia- Sportage-2019-motorizzazioni

Sulla nuova Kia Sportage debutta il sistema mild hybrid a 48 Volt, che rappresenta un ulteriore tassello verso la progressiva elettrificazione della gamma. Con l’introduzione di questa teconologia, Kia propone un’offerta ibrida, plug-in, mild hybrid ed elettrica. Entro i prossimi 7 anni, saranno ben sedici i nuovi modelli Kia “eco-compatibili”: cinque ibridi, cinque plug-in hybrid e cinque elettrici. A questi si aggiungerà, nel 2020, un nuovo veicolo Fuel-Cell.

COME VA

Spazio, comfort e versatilità sono i punti di forza del modello, che conferma la conclamata affidabilità di marcia. Quindi, anche questa nuova Kia Sportage risulta facile e istintiva da padroneggiare in ogni situazione, anche se non brilla per l’agilità a causa della massa non proprio contenuta.

Nuova-Kia- Sportage-2019-design

Noi abbiamo fatto un giro sulla versione a benzina più potente, equipaggiata con il 1.6 T-GDI (Turbo Gasoline Direct Injection) da 177 CV, che promette di coniugare l’efficienza con la prontezza di risposta. Cambio automatico con palette al volante e trazione integrale. Spicca la piacevolezza di guida e la gradevolezza della vita a bordo. Il brio non manca (c’è pure la modalità Sport), ma si apprezza anche la versatilità del carattere. 

Il listino della nuova Kia Sportage parte da 24.500 euro. Come per gli altri modelli del marchio, garanzia estesa Kia 7anni/150.000 km. Per le flotte, poi, c’è l’allestimento Business Class.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia