Il noleggio a lungo termine? È sempre più pay per use

Il noleggio pay per use è, ormai, una frontiera aperta. Le formule senza vincoli che prevedono il pagamento dell’utilizzo effettivo della vettura sono offerte da un numero sempre maggiore di player: ecco cosa sono e come funzionano, con una panoramica su quello che offre il mercato.

Si paga l’utilizzo effettivo dell’auto, senza vincoli di percorrenza. È questa la caratteristica principale del noleggio pay per use, una frontiera in crescita, soprattutto a causa della richiesta crescente del mercato.

noleggio pay per use: come funzionano le formule

Stiamo parlando di formule flessibili, che si rivolgono a un pubblico eterogeneo, aziende e privati, in cerca di un contratto che (come accade per il car sharing) consenta loro di pagare il servizio in funzione del reale utilizzo. Ecco, quindi, cosa sono e come funzionano le offerte di noleggio pay per use.

Approfondisci: come funziona il Nlt?

Cominciamo da una premessa: il pay per use è una filosofia che comincia a diffondersi a 360 gradi nel mondo automotive, come dimostrano gli esempi di Care by Volvo e Toyota Pay per Drive.  È evidente quindi come il noleggio a lungo termine, che per sua natura in termini di servizio tende ad anticipare sempre i tempi, si stia muovendo a 360 gradi in questa stessa direzione.

noleggio a lungo termine pay per use

COME FUNZIONA IL NOLEGGIO PAY PER USE

Il chilometraggio è un punto chiave all’interno del contratto standard del noleggio a lungo termine. Che, come sappiamo, prevede limiti che, in caso vengano superati, portano a un sovrapprezzo sul canone e, in caso non vengano raggiunti, non sempre prevedono un rimborso.

Il noleggio pay per use, come dice la definizione, consente di pagare semplicemente in base al consumo. Nel caso di un’auto a noleggio, questo significa ottenere un contratto flessibile, senza vincoli di percorrenza e senza anticipo, con la massima flessibilità in termini di arco temporale e un canone conveniente che consente di guidare l’auto che si preferisce. Con l’aggiunta di tutti i servizi tipici del noleggio a lungo termine: bollo, assicurazione, manutenzione, soccorso stradale, gestione dei sinistri, ecc.

In alcuni casi che vedremo, è previsto l’addebito di un secondo importo, in base alla reale percorrenza. I km sono calcolati utilizzando la black-box, che quindi certifica con la massima precisione quanto l’auto è stata usata. A chi conviene il noleggio pay per use? Soprattutto a chi si sposta in città e fa pochi chilometri, oppure ha esigenze di mobilità temporanea, ma allo stesso tempo non vuole rinunciare ai vantaggi del renting.

contratto leasing operativo

COSA OFFRE IL MERCATO

PAGHI I KM CHE FAI

Con ALD Ricaricar, il servizio lanciato da ALD Automotive nel 2016, si paga un canone mensile base, senza anticipo, e, a parte, si acquista (come accade per la ricarica del cellulare) un pacchetto di chilometri: Ricarica Standard da 100,200, 500 o 800 km, oppure Ricarica Weekend da 300 km.

Leasys, nel 2019, ha introdotto la formula Leasys Miles, con la quale si paga un canone mensile fisso per 48 mesi, senza anticipo, con una quota a parte per i km, certificata attraverso il servizio di infomobilità Leasys I-Care. C’è anche la formula Leasys Miles Plus, che consente di usufruire di servizi aggiuntivi.

FORMULE SEMPRE PIÙ FLESSIBILI

Quelle che abbiamo descritto sono formule di noleggio pay per use nella sua declinazione più pura. Anche gli altri player del settore, però, stanno andando nella direzione del pay per use con prodotti flessibili, caratterizzati da sempre meno vincoli. Stiamo parlando in particolare dei servizi di noleggio a medio termine.

Leggi anche: come funziona il noleggio mid term

AlphaRent è il prodotto di Alphabet dedicato ai clienti con esigenze di mobilità temporanee e permette di usufruire di un’auto o di un veicolo commerciale da una settimana fino a un massimo di 24 mesi, senza limiti di percorrenza e addebiti per contributo danni, con una serie completa di servizi inclusi nel canone.

FlexiPlan è il piano di noleggio di LeasePlan che consente di noleggiare un’auto o un veicolo commerciale soltanto per il periodo che occorre, a partire da un mese. Con FlexiPlan Full non si ha alcun tetto chilometrico e si può usare il mezzo per tutto il tempo del noleggio senza limiti.

La flessibilità è la caratteristica principale anche di Arval Mid Term: durata a partire a un mese per la soluzione Free (da 4 a 24 mesi per la soluzione Easy), anticipo zero, nessuna penale per la restituzione anticipata. Anche qui, viene pagato solo il reale utilizzo del veicolo.

In generale, quello del medio termine e delle offerte flessibili è un mondo alimentato da un numero sempre maggiore di player, da SIFÀ a Athlon, da Free2Move Lease a Program, fino anche ai player del noleggio a breve termine, che sono entrati con decisione in questo settore.

Leggi anche: scopri qui tutte le offerte di noleggio mid term

noleggio a lungo termine flessibile e pay per use

IL CORPORATE CAR SHARING

Infine, impossibile non menzionare il corporate car sharing (scopri qui cos’è e come funziona): una formula che ormai sta entrando nel panel dell’offerta di tutti i principali player del noleggio a lungo termine e che può diventare a tutti gli effetti un servizio pay per use, seppur in forma indiretta, qualora l’azienda cliente decida di addebitare al dipendente l’utilizzo della vettura in sharing.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia