Primo contatto con la Seat Tarraco e-Hybrid: il lato green del big Suv

La linea la conoscevamo già: è quella di un big Suv imponente ma elegante. Il lato green, invece, è tutto nuovo. La Seat Tarraco e-Hybrid abbina infatti un motore benzina con uno elettrico: l’abbiamo provata in anteprima.

Segni particolari: big Suv. Con 4,7 metri di lunghezza e fino a 7 posti disponibili, la Seat Tarraco si è affermata per la sua linea imponente ed elegante. Adesso è diventata anche green: la nuova Seat Tarraco e-Hybrid, presentata oggi a Verona, è infatti la versione ibrida plug-in della Sport Utility spagnola.

Il primo contatto nei dintorni della città scaligera ha evidenziato l’efficacia del sistema Phev, che tra l’altro regala al modello una cavalleria davvero invidiabile: 245 Cv. In più, all’interno spazio a volontà per 5 passeggeri (l’ibrida plug-in non prevede la versione 5+2) e 610 litri di bagagliaio.

Leggi Anche: tutte le novità della Casa spagnola nel 2021

NUOVA SEAT TARRACO E-HYBRID: PRIMO CONTATTO

Il sistema ibrido della nuova Seat Tarraco e-Hybrid

Il sistema ibrido della nuova Seat Tarraco e-Hybrid è caratterizzato dal matrimonio tra un motore benzina 1.4 TSI da 150 Cv e un motore elettrico da 115 Cv, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 12,8 kWh. Completa il quadro un cambio DSG a doppia frizione e sei rapporti. Abbiamo già parlato dei 245 cavalli, ai quali si aggiungono 400 Nm di coppia.  

Posteriore nuova Seat Tarraco e-Hybrid

L’autonomia in elettrico arriva fino a circa 50 km nel ciclo WLTP: l’ideale per spostarsi sia in città sia fuori, visto che, in totale, con un pieno benzina + elettrico la Tarraco è in grado di percorrere circa 730 km, con emissioni di CO2 comprese tra 37 e 46,4 g/km e un consumo dichiarato di 1,6 – 2,0 litri/100 km.

Impressioni di guida

Siamo stati al volante della top di gamma FR (allestimento che avevamo descritto nei mesi scorsi): la Tarraco ibrida plug-in si avvia sempre in modalità 100% elettrica, si passa poi alla modalità ibrida quando la carica batteria scende al di sotto di un certo livello o se la velocità supera i 140 km/h. In modalità ibrida, ho apprezzato  la possibilità di regolare lo stato di carica a seconda delle esigenze, aumentarlo o ridurlo al livello desiderato.

Guida nuova Seat Tarraco e-Hybrid

Ci sono infatti due appositi pulsanti, e-Mode e s-Boost, situati accanto al pomello della leva del cambio. Schiacciando il primo, il Suv viene spinto soltanto dall’energia elettrica o dal sistema ibrido, privilegiando la parsimonia della carica, mentre l’s-Boost offre un’esperienza di guida decisamente più scattante e prestazioni che esaltano i 245 Cv della vettura.

La nuova Seat Tarraco e-Hybrid, inoltre, è un’auto completamente connessa. Tramite l’app Seat Connect, è infatti possibile accedere ai dati della vettura da remoto, gestire la  ricarica e comandare  il clima a distanza.

interni nuova Seat Tarraco e-Hybrid

La ricarica

A proposito di ricarica della nuova Seat Tarraco e-Hybrid, quest’ultima avviene in 3 ore e 40 minuti utilizzando un caricabatteria da 3,6 kW, con una Wall-box, e in 5 ore e 40 minuti da una presa convenzionale, con un caricabatteria da 2,3 kW.

Leggi Anche: quante auto ibride entreranno nelle flotte nei prossimi 12 mesi? I risultati della nostra survey

Allestimenti, prezzi e canoni di noleggio

Due gli allestimenti disponibili: il top di gamma FR, che abbiamo testato, e l’Xcellence. I prezzi di listino della nuova Seat Tarraco e-Hybrid partono da 44.600 euro chiavi in mano per la Xcellence, mentre la versione FR è disponibile da 46.250 euro chiavi in mano

frontale nuova Seat Tarraco e-Hybrid

Le agevolazioni promosse dalla Casa, però, fanno in modo che il prezzo d’attacco della Tarraco ibrida plug-in parta da 36.000 euro. Con il noleggio a lungo termine, la vettura è disponibile invece da 229 euro al mese, con anticipo di 5.250 euro e inclusi la copertura assicurativa completa e la manutenzione ordinaria e straordinaria (offerta per i privati).

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Fleet Magazine seguici sui nostri canali social. Siamo su Facebook, Linkedin, Instagram e Google News. Iscriviti al canale Youtube ufficiale e non perderti tutti i Test Drive e gli altri video della nostra redazione.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia