11 Dicembre 2020

Sharing Mobility a Roma: tutti i servizi

Dal car sharing al monopattino sharing: tutte le soluzioni di mobilità condivisa presenti a Roma, per scoprire le novità e i servizi più adatti alle proprie esigenze.

Il fenomeno della sharing mobility sta conquistando una fetta sempre più ampia nelle soluzioni alternative di trasportocar sharing e scooter sharing sono solo alcune delle offerte di mobilità messe a disposizione dalle città.

Sharing Mobility a Roma

Anche Roma, la capitale e più grande metropoli del Paese, offre un buon pacchetto di servizi per la mobilità condivisa, che consentono di muoversi meglio tra le arzigogolate vie cittadine, sia rispetto alla propria vettura sia rispetto anche ai mezzi pubblici (soprattuto in questo periodo).

Ecco la guida dei principali servizi di sharing a Roma per tutte le esigenze, dall’auto elettrica a mezzi meno convenzionali come il monopattino elettrico.

Leggi anche: tutte le formule della sharing mobility

CAR SHARING A ROMA

Da buona capitale europea, Roma offre un numero piuttosto cospicuo di servizi di car sharing, sia station based (ovvero il noleggio inizia e finisce in postazioni fisse) sia free floating, ovvero con possibilità di noleggiare l’auto in un punto qualsiasi dell’area di copertura.

Leggi anche: Roma, il Comune ascolta Aniasa, più di 100 nuovi parcheggi per il car sharing

Attualmente i servizi di car sharing attivi a Roma sono:

  • Car Sharing Roma
  • Enjoy
  • Share Now

IL CAR SHARING DI CAR SHARING ROMA

Uno dei servizi di car sharing più recenti nella Capitale è quello offerto direttamente da Roma Mobilità, l’ente locale che promuove una mobilità più consapevole e sostenibile. Un servizio dall’utilizzo molto semplice, che si controlla dall’applicazione ufficiale, disponibile per Android e iOS, fluida nel funzionamento: è sufficiente registrarsi e poi iniziare a sfruttare il servizio.

Car Sharing Roma permette di utilizzare vetture condivise e integrate con il trasporto pubblico locale, proponendo una tariffa a consumo e garantendo sempre parcheggi gratuiti e accesso a tutte le ZTL della metropoli. Inoltre, le auto di Car Sharing Roma possono circolare anche nelle corsie preferenziali “bus/taxi”, con la possibilità quindi di snellire il viaggio, riducendone i tempi.

Sharing Mobility a Roma: il Car Sharing di Roma Mobilità

Il funzionamento è molto semplice. L’utente deve:

  • Registrarsi all’app e prenotare il veicolo.
  • Avvicinarsi alla vettura prenotata inquadrandone il QR Code o, in alternativa, inserendo la targa nell’app.
  • Aprire l’auto e iniziare il noleggio.
  • Una volta terminato l’utilizzo, riporre le chiavi nell’apposito vano dove le ha trovate e poi concludere l’operazione dall’app.

Car Sharing Roma propone 3 tipi di contratto, con costo una tantum

  • Individuale, valido per le persone singole al costo di 14,90 euro.
  • Famiglia, per chi vuole estendere il servizio a tutto il nucleo familiare al costo di 19,90 euro.
  • Azienda,  per i titolari di Partita IVA e per le aziende al costo di 59,90 euro.

Le tariffe sono divise per costo al km e tipologia di vettura:

  • Fiat 500, Fiat Panda, Lancia Y e Citroën C3 hanno un costo di 0,49 euro al km per i primi 150 km percorsi (con andata e ritorno allo stesso parcheggio) e di 0,59 nei tragitti one way. Dopo i 150 km la tariffa scende a 0,33 euro al km per andata e ritorno allo stesso parcheggio e a 0,40 per i tragitti one way. 
  • Fiat 500 L ha un costo di 0,65 euro al km (andata/ritorno stesso parcheggio) o 0,78 euro al km (one way) per i primi 150 km. Dopo i 150 km la tariffa scende a 0,56 euro al km (andata/ritorno stesso parcheggio) o 0,67 euro al km (one way).
  • Fiat Doblò Cargo, Fiat Doblò 7 posti e Nissan e-NV200 hanno un costo di 0,65 euro al km per i primi 150 km percorsi. Dopo i 150 km la tariffa scende a 0,56 euro al km.

Tutte le informazioni più approfondite su tariffe e vetture si trovano sul sito ufficiale. 

IL CAR SHARING DI ENJOY

Enjoy è il car sharing di Eni Fuel S.p.A. con servizio free floating e parking dedicato in alcuni aeroporti d’Italia. La flotta di veicoli si compone di Fiat 500 rosse e Fiat Doblò Cargo rossi.

Sharing Mobility a Roma: il Car Sharing di Enjoy

Il car sharing di Enjoy è disponibile tramite app sia per patenti italiane che per patenti estere e per accedere all’iscrizione è necessario essere in possesso della patente B da almeno un anno.

Il costo di Enjoy va da 0,25 €/min fino a un massimo di 50 € per la tariffa 24 ore. Ogni noleggio impone un limite massimo di 50 km, oltre i quali si paga un prezzo di 0,25 €/km.

Leggi anche: quanto costa il car sharing di Enjoy nelle città italiane

Il cargo sharing di Enjoy impone una tariffa fissa per le prime 2 ore di noleggio di 25 € e successivamente il prezzo torna a 0,25 €/min fino a un massimo di 80 € per la tariffa giornaliera. Anche per il noleggio dei Doblò è imposto il limite a 50 km a tariffa agevolata, superati i quali si paga un prezzo di 0,25 €/km.

IL CAR SHARING DI SHARE NOW

Share Now è il nuova società dedicatà alla mobilità nato dalla joint venture tra Daimler AG e BMW Group. La società ha di recente fuso insieme i due vecchi servizi di car sharing Car2Go e DriveNow, ora sotto un unico logo e con un grande parco auto condiviso.

La flotta di Share Now è, infatti, una delle più grandi per un servizio di car sharing, e spazia da auto piccole, da città, fino a SUV e vetture medio grandi, senza tralasciare anche vetture cabrio. Varia anche la tipologia di propulsione, che vede motori termici a combustione e motori elettrici.

Car sharing Roma annullato canone per operatori

Proprio per la flotta così grande, Share Now non ha una tariffa unica, ma i prezzi cambiano da vettura a vettura:

  • Smart ForTwo e Smart ForTwo Cabrio:
    • 0,19€/minuto;
    • 5,83€/ora;
    • 13,00€/giorno;
  • Smart ForFour:
    • 0,26€/minuto;
    • 5,83€/ora;
    • 13,00€/giorno;
  • BMW i3:
    • 0,29€/minuto;
    • 7,50€/ora;
    • 16,00€/giorno;
  • BMW Serie 1:
    • 0,29€/minuto;
    • 7,50€/ora;
    • 14,33€/giorno;
  • BMW Serie 2 Active Tourer:
    • 0,29€/minuto;
    • 7,50€/ora;
    • 16,00€/giorno;
  • BMW Serie 2 Cabrio:
    • 0,32€/minuto;
    • 8,33€/ora;
    • 16,00€/giorno;
  • BMW X1:
    • 0,32€/minuto;
    • 8,34€/ora;
    • 17,67€/giorno;
  • MINI Clubman:
    • 0,26€/minuto;
    • 6,67€/ora;
    • 14,33€/giorno;
  • MINI Cabrio:
    • 0,26€/minuto;
    • 7,50€/ora;
    • 16,00€/giorno

Nelle tariffe di Share Now sono inclusi una serie di servizi utili al consumatore: prima di tutto, le vetture del servizio di Daimler e BMW arrivano fino agli aeroporti di Roma-Fiumicino e Roma-Ciampino, nei quali hanno dei parcheggi dedicati. Le vetture, inoltre, includono l’accesso a tutte le ZTL, esclusa la zona Tridente (A1). 

Le vetture possono anche andare fuori Roma per tutto il tempo necessario all’utente, che ha la possibilità di parcheggiarle chiudendole normalmente e senza, quindi, terminare il noleggio. I parcheggi  sono gratuiti in tutta l’area operativa di Roma e oltre a questo la società ha disposto 115 parcheggi riservati in tutta la città che si rintracciano facilmente dall’app ufficiale.

Leggi anche: come funzionano deducibilità e detraibilità nel car sharing

SCOOTER SHARING A ROMA

Lo scooter sharing è una nuova forma di mobilità condivisa introdotta da qualche anno, principalmente a flusso libero.

Oltre ai diversi modelli di moto e scooter in circolazione, chiunque ricorra a questa modalità di trasporto può anche scegliere tra una vasta gamma di motorizzazioni e cilindrate, adatte alle proprie esigenze.

Leggi anche: Mobilità post virus, i 10 scooter elettrici più economici

Attualmente i servizi di scooter sharing attivi a Roma:

  • eCooltra
  • Zig Zag
  • Acciona

ECOOLTRA

Lo scooter sharing di eCooltra è presente anche a Roma ed è 100% elettrico e la sua flotta si compone di ciclomotori 50 cc. Anche in questo caso hanno accesso al noleggio coloro che hanno raggiunto la maggiore età e sono in possesso di qualsiasi patente che abiliti alla conduzione dei ciclomotori.

Sharing Mobility Milano: Ecooltra

L’iscrizione a eCooltra è totalmente gratuita, mentre le tariffe di noleggio si dividono in pacchetti o semplice noleggio a tempo.

Approfondisci: eCooltra festeggia gli oltre 500.000 utenti registrati

Il prezzo al minuto per il noleggio di un motorino eCooltra è di 0,29 , i pacchetti si dividono in:

  • Changer: costa 10€ e riduce la tariffa al minuto a 0,24€. Il pacchetto prevede 2€ gratis di utilizzo e uno sconto del 17%.
  • Eco: costa 20€ e riduce la tariffa al minuto a 0,23€. Il pacchetto prevede 5€ gratis di utilizzo e uno sconto del 20%.
  • Sustainable: costa 50€ e riduce la tariffa al minuto a 0,21€. Il pacchetto prevede 20€ gratis di utilizzo e uno sconto del 29%.
  • Earth Lover: costa 90€ e riduce la tariffa al minuto a 0,20€. Il pacchetto prevede 40€ gratis di utilizzo e uno sconto del 31%.

ZIG ZAG

Zig Zag è il nuovo servizio di scooter sharing a flusso libero, la cui flotta si compone di scooter Yamaha Tricity 125 a tre ruote e di scooter elettrici Etropolis.

Sharing Mobility a Roma: gli scooter di Zig Zag

L’iscrizione a Zig Zag è gratuita e il servizio è fruibile da chiunque abbia raggiunto la maggiore età e sia in possesso della patente di guida per questa categoria di veicoli.

Lo scooter sharing di Zig Zag prevede 3 tariffe di noleggio calcolate sulla base dell’utilizzo, e divise per due modelli:

  • Tariffe per lo scooter più grande e potente, con due ruote anteriori:
    • Tariffa al minuto: 0,29 €/min
    • Tariffa oraria: 14,90 €/ora
    • Tariffa giornaliera: 59,00 €/giorno
  • Tariffe per lo scooter urbano più piccolo:
    • Tariffa al minuto: 0,26€/min
    • Tariffa oraria: 9,90€/ora
    • Tariffa giornaliera: 39,00€/giorno

ACCIONA

Novità per quanto riguarda lo Scooter Sharing nel panorama di Roma è Acciona, una società spagnola che propone a noleggio solamente scooter elettrici. Acciona, che sta investendo molto nello scooter sharing per la Capitale, ha attivato il servizio in tutte le aree dell’Urbe, con sospensione, in questo periodo, dalle 2 alle 6 del mattino per le operazioni di sanificazione.

Sharing Mobility a Roma: gli scooter di Acciona

Due le tariffe:

  • 0,29€ / minuto per scooter fino a 50 km/h (Standard);
  • 0,34€ / minuto per scooter fino a 80 km/h (Custom);
  • 0,40€ / minuto per scooter fino a 100 km/h (Xtra);
  • 0,06 € / minuto per la tariffa sosta (fino a 6 ore),

BIKE SHARING A ROMA

Mobilità a due ruote, sì. Zero emissioni? Al 100%. La mobilità condivisa arriva anche nel settore delle biciclette con i servizi attualmente attivi a Roma di bike sharing, secondo diverse soluzioni.

Leggi anche: Google Maps inserisce il car e il bike sharing nel calcolo dei suoi percorsi

UBER + LIME

Uber + Lime  (ex Uber Jump) è il servizio di bike sharing globale del colosso Uber, che recente ha affidato la gestione a Lime. In Italia è per ora un’esclusiva di Roma. Ill servizio propone solamente e-bike a pedalata assistita, che arrivano a una velocità massima di 25 km/h. 

Sharing mobility a Roma: Uber Jump

Il costo di Uber Jump a Roma è di 20 centesimi al minuto, a cui si aggiunge 1 euro necessario a sbloccare il veicolo (tutto, comunque, con IVA inclusa). Le biciclette condivise di Uber Jump possono circolare su tutto il territorio cittadino, ma la corsa deve essere conclusa necessariamente in un’area precisa, individuabile sul sito, di 57 chilometri quadrati.

Si tratta, infatti, di un servizio free floating che non prevede stazioni, e le biciclette possono essere lasciate presso le rastrelliere pubbliche o i marciapiedi, a patto che non ostacolino il passaggio dei pedoni.

ROMA BIKE SHARING

A Roma è presente anche Roma Bike Sharing, il servizio di condivisione delle bici fornito direttamente dal Comune. Per utilizzarlo, bisogna comprare la tessera elettronica al prezzo di 10 euro (5 della card + 5 della prima ricarica), presentando un documento e il Codice Fiscale presso una delle 10 biglietterie autorizzate, tutte all’interno di stazioni del trasporto pubblico: 

  • Termini (metro A e B – capolinea ATAC),
  • Lepanto (metro A),
  • Piazza di Spagna (metro A),
  • Anagnina (metro A – capolinea ATAC/COTRAL),
  • Ottaviano S.Pietro (metro A),
  • Cornelia (metro A – capolinea COTRAL),
  • Battistini (metro A),
  • Ponte Mammolo (metro B),
  • Eur Fermi (metro B),
  • Laurentina (metro B).

Sharing Mobility a Roma: il servizio di Roma Bike Sharing

Queste biglietterie sono importanti, in quanto è in una di esse che bisogna recarsi per ricaricare la tessera. Roma Bike Sharing costa 50 centesimi ogni mezz’ora. Per sbloccare la bicicletta, è sufficiente recarsi in uno dei parcheggi adibiti (non è free floating) e accostare la tessera al lettore della colonnina.

Finito l’utilizzo, la bici può essere riposta in qualsiasi postazione adibita con la stessa operazione: si accosta la tessera sul lettore della colonnina, provvedendo così a bloccare la bicicletta. La bici va riconsegnata entro un massimo di 24 ore dall’inizio dell’utilizzo.

HELBIZ BIKE

A Roma è attivo anche il servizio di Bike Sharing di Helbiz, la stessa società che propone lo share di monopattini elettrici. Le bici, elettriche, sono tutte dotate anche di cesto porta-pacchi, e si sbloccano tramite l’applicazione, alla quale è quindi necessario registrarsi. Il servizio è free floating come quello di Uber.

Sharing mobility a Roma: il servizio di Helbiz

Il costo dello sblocco è di 25 centesimi, mentre la tariffa a consumo è di 7 centesimi al minuto. 

 

MONOPATTINO SHARING A ROMA

La nuova frontiera della mobilità condivisa: il monopattino sharing (in gergo: kick sharing). Un’iniziativa nata in America, già collaudata a New York e Washington. Roma ha puntato molto sui monopattini elettrici, per favorire la mobilità sostenibile e alleggerire le sue strade dal traffico. Ecco tutti i servizi presenti nella Capitale

  • Bird
  • Dott
  • Helbiz
  • Lime
  • Link
  • Voi
  • Wind Mobility

Leggi Anche: Roma punta sui monopattini in sharing, fino a 16mila mezzi

BIRD

Il servizio di Bird, uno dei più importanti provider di kick sharing del globo, richiede 1 euro per lo sblocco e propone una tariffa al consumo di 15 centesimi al minuto.

Sharing Mobility a Roma: il servizio di Bird

Attualmente, Bird è attivo nel centro della città e nei quartieri che rientrano nel Municipio centrale, ma l’azienda ha comunicato di essere al lavoro per espandere il servizio anche in altre aree.

DOTT

Sharing Mobility Milano: Dott

Molto semplice la tariffa di Dott, una delle più recenti società di kick sharing a Roma: il costo è infatti unico, di 0,15€ al minuto più un euro per lo sblocco.

HELBIZ

Abbiamo già visto Helbiz per il noleggio delle e-bikes, ma la società a Roma propone anche il noleggio dei monopattini elettrici.Il costo è di 1 euro per lo sblocco, e poi una tariffa a consumo di 15 centesimi al minuto.

Sharing mobility a Roma: il servizio di Helbiz

Helbiz propone anche la tariffa flat Helbiz Unlimited: 29,99 euro al mese per corse quotidiane illimitate, della durata massima di 30 minuti e con un’attesa di 20 minuti tra un noleggio e l’altro.

LIME

Sharing Mobility Milano: Lime

Altra novità nel panorama romano: Lime, i cui monopattini si distinguono per le livree bianche con contrasti verde fluo. La tariffa è unica: 1€ per lo sblocco e 0,19€ ogni minuto di utilizzo.

LINK

Lo sbarco europeo dell’azienda statunitense Link parte proprio da Roma. Anche in questo caso si parla di un’applicazione molto semplice nell’utilizzo, che permette di iniziare e concludere il noleggio semplicemente dall’app.

Sharing mobility a Roma: i monopattini di Link

Il costo è di 1 euro per lo sblocco, e una tariffa al consumo di 25 centesimi al minuto.

VOI

Il costo del servizio di VoiScooter è di 1€ per lo sblocco più 0,19€ al minuto. 

La società prevede anche dei pacchetti:

  • 9,99€ per 24 ore di utilizzo;
  • 39€ al mese con anche assicurazione gratuita per tutte le corse.

WIND MOBILITY

1€ di sblocco e 0,15€ al minuto anche per Wind Mobility, la quale propone anche 3 tipi di abbonamento per avere 3 bonus ricarica:

  • 10€ per avere 13€ di ricarica;
  • 25€ per avere 35€ di ricarica;
  • 50€ per avere 75€ di ricarica;

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia