15 Maggio 2020

smart fortwo, elettrica ad alto quoziente EQ

Al volante della smart EQ fortwo c'è tutta la praticità urbana di sempre abbinata a un motore elettrico scattante e dall'autonomia sufficiente per coprire la quotidianità

Test Drive effettuato prima del DPCM del 4 marzo

È la smart di sempre, diversa per scelta e contesto. Il marchio ha per primo annunciato la totale conversione all’elettrico della propria gamma, smart fortwo anzitutto. L’habitat urbano impone la scelta dell’abbattimento delle emissioni, impone la trasformazione in smart EQ fortwo.

Una proposta elettrica rinnovata nel look, con un frontale completamente ridisegnato nella fascia inferiore, come anche i fari posteriori.

SMART EQ FORTWO COUPÉ

L’assoluta personalizzazione della carrozzeria, con la cellula Tridion altro storico elemento distintivo smart, resta la cifra estetica della EQ fortwo, per l’ampia scelta di colorazioni offerte. Il gold beige metallic dell’esemplare in prova si distingue per eleganza sui 2 metri e 74 centimetri del corpo vettura.

Leggi anche: smart elettrica, la EQ fortwo in 10 punti chiave

L’unicità smart eq fortwo, le dimensioni ultracompatte. Due posti e ingombri minimi che apprezzi nella quotidianità, il parcheggio in un fazzoletto, favorito dalla caratteristica di un’auto che, praticamente, “gira su se stessa”, tanto è ridotto il raggio di sterzata. Lo spazio per i bagagli è all’altezza di citycar anche un metro più lunghe per dimensioni e il volume di 260 litri è sufficiente alle esigenze di tutti i giorni.

PRESTAZIONI: CITTADINA SCATTANTE

Il motore è sempre installato al posteriore, dal benzina però si va su un elettrico del quale apprezzi all’istante due fattori più di altri: l’assoluta silenziosità in marcia e la prontezza nello scatto breve. Il cronometro serve a dire solo quanto l’agilità sia elevata: in meno di 5 secondi si raggiungono i 60 orari, testimonianza di come il motore elettrico sappia sprintare nei continui stop-and-go urbani.

Gli 82 cavalli e 160 Nm di coppia muovono bene i poco meno di 1.100 kg di massa della smart fortwo elettrica, alimentati dalla batteria da 17,6 kWh che assicura un’autonomia superiore ai 100 km, sono 159 nello specifico dei rilevamenti dichiarati secondo il ciclo NEDC. Per la missione della fortwo, la mobilità nel quotidiano è ampiamente garantita e anche le puntate su statali e autostrade non saranno troppo penalizzate, vista la velocità massima limitata a 130 orari.

Approfondisci: smart, tutte le soluzioni per la ricarica

Una batteria realizzata da Daimler attraverso la controllata Accumotive, si tratta di un pacco composto da 3 moduli ad alto voltaggio, ricaricabile mediante il caricatore di bordo opzionale da 22 kW. 

Da rete domestica (230v) servono circa 6 ore (caricatore standard da 4,6 kW), con la funzione ricarica rapida (trifase) opzionale è possibile ripristinare l’80% della carica in meno di 40 minuti da postazioni pubbliche.

SERVIZI CONNESSI FUNZIONALI

L’elettrificazione del mondo smart passa dalla tecnica e dalle funzioni connesse, un sostanziale passo in avanti che permette la gestione dell’auto e la fruizione di servizi “ready to” direttamente dallo smartphone, un’estensione delle soluzioni offerte dal nuovo infotainment con schermo da 8 pollici.

L’EQ Control via app spazia dalla localizzazione dell’auto al controllo della carica della batteria, fino all’autonomia residua. L’integrazione veicolo-smartphone è tra i tratti distintivi della EQ fortwo, con i servizi “ready to” che consentono tecnicamente anche la possibilità di una condivisione dell’auto (ready to share) con altri utenti autorizzati, che accedono e utilizzano l’auto utilizzando il proprio smartphone.

interni di smart fortwo elettrica

“ready to” che diventa una sorta di passepartout per pianificare gli spostamenti in città, grazie alle funzioni ready to park e ready to charge. Con la prima è possibile prenotare in anticipo lo stallo di un parcheggio, verificando in tempo reale quelli disponibili in una data area, con la garanzia di prenotazione vincolata per un’ora. Via app si potrà accedere al parcheggio privato (previa attivazione del bluetooth) e procedere con il pagamento.

ready to charge estende il servizio all’operazione di ricarica, con la colonnina che resterà assegnata e andrà raggiunta entro 15 minuti.

L’ecosistema tecnologico tra elettrico e soluzioni connesse apre a possibilità esclusive delle auto elettrificate, come la possibilità di climatizzazione dell’abitacolo prima di salire a bordo, ancora una volta una funzione che si può gestire via app, per smartphone o Apple Watch. Servizi digitali in punta di touch, una volta registrato il proprio account e abbinata la propria smart EQ fortwo.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia