Adas Hyundai Smart Sense, il Livello 2 è il fiore all’occhiello

I sistemi di assistenza alla guida offrono soluzioni molto avanzate sin dall’utilitaria i20 e si sviluppano nel top dell’Highway Driving Assist su nuova Santa Fe

15A Namyang si lavora al futuro, centro di ricerca e sviluppo di Hyundai dal quale i flash sulle innovazioni destinate ai futuri modelli sono costanti. Visioni che anticipano i tempi, oggi con una gamma di modelli su strada ad alto tasso tecnologico per sistemi avanzati di assistenza alla guida. Hyundai Smart Sense a racchiudere gli Adas presenti dalla piccola i10 fino a una nuova Santa Fe a un passo del debutto su strada, passando per Hyundai i30.

Si potenzia quanto è oramai considerato essenziale, come la frenata autonoma d’emergenza, e si introduce il Livello 2 di assistenza. Così, la guida in sicurezza e con maggior comfort.

NON PIÙ BLIND LO SPOT, CON IL VIEW MONITOR

Blind spot Adas Hyundai

Tra le innovazioni maggiormente distintive del marchio, l’evoluzione di quel che è il Blind Spot Monitor. Da sensori radar che avvisano del rischio di collisione con mezzi nascosti alla vista del guidatore, perché nell’angolo cieco dello specchietto, a un Blind Spot View Monitor che rende visibile il rischio, ripreso in alta definizione, e rappresentato nella strumentazione del nuovo Santa Fe, digitale e con display da 12,3 pollici.

Approfondisci: Il rinnovamento Santa Fe in 10 dettagli chiave

Il suv incrementa la sicurezza anche nelle fasi in cui si sta per scendere dall’auto, con il Safe Exit Assist che, del blind spot monitor, utilizza i sensori: nel caso in cui l’apertura della portiera rischi di causare una collisione con un ciclista o un veicolo in avvicinamento, scatta l’alert.

OCCHI ATTENTI IN MANOVRA

Soluzioni degne di modelli premium, affiancate da altre che diventano condizione dal 2020 per eccellere nei test dell’ente di sicurezza indipendente europeo EuroNCAP: la presenza del Rear Cross Traffic Collision Assist e l’evoluzione “attiva” Parking Collision Avoidance Assist Reverse. Soluzioni introdotte su nuova Hyundai i20, che utilitaria lo è per dimensioni e segmento di mercato, ma può contare su un’offerta Adas tra le più complete del settore di riferimento.

L’avviso sul rischio di collisioni in manovra di retromarcia emette un segnale acustico – Adas potenziato sul Santa Fe 2021 con l’abbinamento ai sensori a ultrasuoni e alla telecamera posteriore -; con il Parking Collision Avoidance Assist Reverse, invece, si assicurano manovre di parcheggio a prova di danni ai paraurti: i sensori istruiscono l’elettronica e attivano i freni se durante la manovra viene rilevato il rischio di tamponare altre auto parcheggiate.

GUIDA ASSISTITA E CONTROLLO AUTOSTRADALE

Dalla piccola i20 (leggi tutte le novità di un modello “utilitaria” solo per dimensioni), gli Adas del Hyundai Smart Sense si ritrovano sull’intera offerta, contenuti differenziati in ciò che è di serie e quanto disponibile a richiesta.

Detto come il Blind Spot Collision Avoidance Assist proponga un controllo attivo del monitoraggio dell’angolo cieco, intervenendo sul freno motore per evitare una collisione in caso di mancato controllo del guidatore successivamente all’alert del Blind Spot, la sicurezza si lega al comfort con il Lane Following Assist.

Lane Following Assist Hyundai Santa Fe

È Adas che corregge la traiettoria dell’auto, affinché conservi il centro della corsia; un sistema che, abbinato al cruise control adattivo, realizza l’Highway Driving Assist, automatismo di Livello 2 su Santa Fe per la guida automatizzata in autostrada.

RIPARTENZA SOTTO CONTROLLO

Dalla guida in autostrada all’ambito urbano per dire, altro contenuto del pacchetto di Adas Hyundai, dell’Avviso di ripartenza dopo uno stop: i sensori anteriori dell’auto rilevano quando altri veicoli davanti partono – che sia a un semaforo o durante un incolonnamento – e l’elettronica produce un alert acustico per il guidatore.

Sistemi in molti casi di sicurezza attiva che, nel rilevatore di stanchezza del conducente diventano un ausilio a prevenzione del possibili incidenti. È a bordo già di Hyundai i10, come la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni (e dei ciclisti a partire da nuova i20), proseguendo con il sistema di riconoscimento dei limi di velocità.

IL CRUISE È INTELLIGENTE E CONOSCE IL PERCORSO

cruise control hyundai

Più comfort e minor rischio multe nella proposta di controllo attivo integrata nell’Intelligent Speed Limit Assist, automatismo che suggerisce al guidatore e può ridurre autonomamente la velocità – se superiore ai limiti individuati -.

Va a potenziare un Adas che opera – con l’Eco Driving Assist – anche sulle soluzioni ibride di Hyundai. Per le elettrificate ottimizza la gestione energetica del motore benzina ed elettrico, nonché la strategia di ricarica.

cruise intelligente su navigatore

Con il Navigation Based Smart Cruise Control il cruise adattivo opera in modo “predittivo”. I dati del navigatore sono tra i parametri esaminati per regolare in anticipo l’andatura dell’auto, che sia prima di una curva o in presenza di un attraversamento di un’area urbana: prevedere le condizioni che si andranno a incontrare e modificare la velocità prima che siano i dati rilevati in base alla presenza di altri veicoli su strada a dettare il rallentamento.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia