AmiGO: il car sharing siciliano che è sia free-floating sia su prenotazione

AmiGO, attivo nelle province di Palermo, Trapani ed Enna, è il secondo car sharing pubbligo più grande d’Italia. Grazie alla sua nuova piattaforma per la gestione delle auto condivise è in grado di offrire diverse tipologie di servizio.

Un car sharing che è sia free-floating sia su prenotazione. Un connubio impossibile? Non per AmiGO, il car sharing palermitano che si sta allargando a tutta la Sicilia.

AmiGO è il car sharing gestito da Amat, la società concessionaria del trasporto pubblico della città metropolitana di Palermo. La sua piattaforma è stata rinnovata durante l’estate, grazie al lavoro di Targa Telematics.  “È stato un grande passo avanti, perché tutto il servizio è stato automatizzato” – spiega l’ingegnere Domenico Caminiti, che ha seguito il progetto per Amat.

DA IO GUIDO AD AMIGO

AmiGO sostituisce il vecchio marchio commerciale “Io Guido”. Grazie alla nuova app (disponibile su Android e iOS) si può usufruire del servizio in tempo reale e in modo smart, tramite l’iscrizione al portale semplificata, il pagamento online e l’accesso al noleggio delle auto con apertura delle porte direttamente con lo smartphone.

A FLUSSO LIBERO E SU PRENOTAZIONE

La particolarità più singolare di AmiGO – e quella più sfidante a livello tecnico – è la possibilità di integrare due modi sostanzialmente diversi di car sharing.  Spiega chi ha seguito il progetto a livello tecnico, Roberto Bordin, Product Owner di Targa Telematics: “Nella continua evoluzione tecnologica di prodotto, il nostro approccio agile ha portato ad integrare velocemente in un’unica soluzione modalità di servizi diversi, di free-floating e su prenotazione”.

Leggi anche: Come funzionano le varie formule di car sharing

AmiGO fornisce un servizio composito: “Si possono utilizzare le nostre vetture come un classico car sharing station based oppure a flusso libero sia per gli spostamenti nella città di Palermo – spiega Caminiti -, ma anche, ad esempio, coprire la tratta da Palermo alle altre località della Sicilia. Il nostro servizio, infatti, che si avvale di 117 parcheggi, è gestito in modalità oneway 100%. Esiste anche una tariffa giornaliera, da 1 a 7 giorni, quasi come fosse un noleggio a breve termine”.

ANCHE PER LE AZIENDE

Tra gli aspetti più significativi introdotti nella nostra soluzione per AmiGO, c’è anche la tariffazione flessibile e il modulo “aziende”, che permette al datore di lavoro di scegliere tipi di mobilità diversi per i propri dipendenti in modo conveniente”.

INTEGRAZIONE COL BIKE SHARING

All’interno di AmiGO è integrato anche il servizio di bike sharing palermitano (già fornito da Amat attraverso BiciPA). L’utente di Palermo può quindi prelevare auto e bici dalla stessa piattaforma AmiGO”.

Leggi anche: Bike sharing ed e-Bike: un mercato sempre in crescita

PIONIERI DEL CAR SHARING

Palermo è sempre stata una città pioniera del car sharing, basti pensare che i primissimi servizi in questo senso risalgono al 2000, “Poi, nel 2009, siamo entrati nel consorzio nazionale di IoGuido – racconta l’ingegner Caminiti -. Ora andremo avanti con la nuova piattaforma fornita da Almaviva-Targa Telematics. Le nostre autovetture nel mese di giugno sono state dotate di entrambi gli apparati e lo switch è avvenuto in meno di un giorno”.

DOVE È ATTIVO AMIGO

AmiGo è attivo nell’area che comprende le province di Palermo, Trapani ed Enna. Attualmente il servizio è presente nelle seguenti località:

  • Palermo
  • aeroporto di Palermo (Comune di Cinisi)
  • Trapani città e aeroporto
  • Alcamo
  • Castellammare del Golfo
  • Scopello (stagionale)
  • Monreale
  • Enna
  • Castevetrano

Presto sarà presente nella Città di Catania. La flotta amiGO al momento è composta da 157 vetture che comprendono i segmenti city car, medie, monovolune a metano, Electric car (24 Renault Zoe) ed 8 van, costituendo la seconda flotta di car sharing pubblico d’Italia. Il programma prevede, nel biennio 2019-2020 l’incremento delle vetture di 100 unità. AmiGO si avvale di 86 parcheggi a Palermo (8 con colonnine per la ricarica delle auto elettriche) e 31 nell’area vasta della Sicilia occidentale.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia