19 Novembre 2021

MaaS: cos’è e come cambierà la mobilità in città

Mobility as a Service è un nuovo modo di concepire la mobilità, promosso dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nell’ottica della digitalizzazione del paese. Scopriamo come funziona e come cambierà il modo di muoversi in città.

Un’unica, semplice app per prenotare, gestire e pagare i propri viaggi in città. Da quelli in treno agli spostamenti in bus, fino alle corse in monopattino e e-bike. Questo è ciò che promette il MaaS Mobility as a Service.

Questo ciò che vuole promuovere il Governo attraverso l’utilizzo dei fondi dedicati alla digitalizzazione del paese previsti nel Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

CHE COS’È IL MaaS?

Il Mobility as a Service è un servizio che consente agli utenti di pianificare, prenotare e pagare più tipi di mobilità tramite un’unica piattaforma digitale, nella maggior parte dei casi un’app per smartphone. L’obiettivo è quello di fornire agli utilizzatori un modello di mobilità flessibile e on demand, gestibile digitalmente e in grado di offrire diverse alternative di viaggio: da quella più veloce alla più economica, fino alla più sostenibile.

Fine ultimo è quello di promuovere l’abbandono del mezzo privato (ad oggi il prediletto dagli italiani) a favore di una mobilità condivisa e maggiormente sostenibile.

Scopri anche: Le 18 migliori app per viaggiare

Come funziona il MaaS

Nelle sue modalità più evolute (che rappresentano un’interessante modalità di business per gli operatori del settore) il MaaS funziona come una sorta di Netflix della mobilità. Tramite un abbonamento mensile – ma possono coesistere anche diverse tipologie di abbonamenti – l’utente ha accesso a tutte le forme di mobilità cittadina:

  • trasporto pubblico locale
  • metro
  • bus
  • tram
  • treno
  • taxi
  • ride sharing
  • car sharing
  • bike sharing
  • scooter sharing
  • noleggio auto
  • parcheggi di interscambio

Può prenotare e pagare i diversi servizi e avere a disposizione info utili come prezzi, orari, aree coperte e modalità di utilizzo.

IL MaaS IN ITALIA

Il MaaS è promosso dal ministero per l’Innovazione e la Transizione digitale, fautore del progetto Mobility as a Service for Italy, finanziato dall’investimento 14.6 del Pnrr. Nel mese di ottobre 2021 i comuni capoluogo delle città metropolitane hanno avuto modo di inviare la propria manifestazione di interesse. Sono stati 13 i comuni aderenti:

  • Bari
  • Bologna
  • Cagliari
  • Catania
  • Firenze
  • Genova
  • Milano
  • Napoli
  • Palermo
  • Reggio Calabria
  • Roma
  • Torino
  • Venezia

A breve, le 13 città metropolitane saranno chiamate a presente i loro progetti MaaS, tre dei quali saranno selezionati e finanziati dal Pnrr. In seguito, alle tre città leader, se ne affiancheranno sette follower, supportate nella realizzazione dei propri progetti anche dai risultati delle sperimentazioni dei tre comuni apripista.

Approfondisci: Nuovo sindaco, nuovo piano. La mobilità post elezione nelle principali città

https://youtu.be/8RaFU0YbirE

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato seguici sul canale Telegram ufficiale e Google News. Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti le ultime novità di Fleet Magazine.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia