Motori mild hybrid e trazione 4×4 in stile Land Rover per la Discovery Sport

La nuova Land Rover Discovery Sport adotta motori benzina e diesel con tecnologia mild hybrid a 48 Volt, per ridurre consumi ed emissioni. In arrivo una versione ibrida plug-in. Capacità all-terrain e prestazioni off-road di livello, con il sistema Terrain Response 2.

La nuova Land Rover Discovery Sport è progettata per l’elettrificazione: oltre ai tradizionali motori a benzina e gasolio, il modello è equipaggiato con propulsori mild hybrid, che riducono consumi ed emissioni. Prevista anche una versione ibrida plug-in.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 fuoristrada

Una soluzione per qualsiasi esigenza, quindi. Con il Terrain Response 2, inoltre, si guadano fiumi, si scalano montagne e si esplorano posti preclusi agli altri Suv. La nuova Discovery Sport nasce sulla piattaforma Premium Transverse Architecture (PTA) di Land Rover, che, abbinata alle più recenti tecnologie all-terrain, permette di andare ovunque, in piena sicurezza.

I MOTORI MILD HYBRID DELLA LAND ROVER DISCOVERY SPORT

Progettata appositamente per l’elettrificazione, la piattaforma PTA consente alla nuova Discovery Sport l’adozione di una soluzione mild hybrid (MHEV) a 48 Volt. Il sistema recupera l’energia (normalmente dispersa nelle decelerazioni) e la immagazzina in una batteria (posizionata sotto il pianale), pronta per essere riutilizzata nelle partenze e nelle accelerazioni. Se si frena, a velocità inferiore ai 17 km/h, il motore si spegne per abbassare le emissioni.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 su strada

La gamma propulsori è quella più recente a disposizione, con i 4 cilindri benzina e diesel della famiglia Ingenium. Con le versioni mild hybrid, la Discovery Sport arriva fino a un minimo di 144 g/km di CO2 e 6,9 l/100 km (WLTP combinato), ma presto sarà introdotta anche una variante plug-in hybrid.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 motori

Per quanto riguarda l’offerta di motori mild hybrid, si può scegliere tra: 2.0 turbodiesel da 150 CV (D150 MHEV), 2.0 turbodiesel MHEV da 180 CV (D180 MHEV), 2.0 turbodiesel MHEV da 240 CV (D240 MHEV), 2.0 turbobenzina da 200 CV (P200 MHEV) e 2.0 turbobenzina da 249 CV (P249 MHEV). Tutti con cambio automatico a 9 marce e trazione integrale.

Approfondisci: le caratteristiche della nuova Land Rover Discovery Sport 2020

COME FUNZIONA IL SISTEMA MILD HYBRID

Il sistema mild hybrid a 48 Volt, che ha debuttato sulla nuova Range Rover Evoque, è costituito da un motogeneratore a cinghia, al posto dell’alternatore. Nei rallentamenti è così possibile recuperare l’energia (di solito dissipata durante le fasi di decelerazione), generando corrente che viene immagazzinata in un accumulatore agli ioni di litio, piazzato sotto il posto guida.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 motori mild hybrid

Quest’energia è riutilizzata nelle fasi di accelerazione, alleggerendo il compito del motore termico ed erogando fino a 140 Nm di coppia. In questo modo, ne beneficiano i consumi. In frenata, il propulsore si spegne quando la velocità scende dotto i17 km/h.

Questo sistema mild hybrid a 48 Volt della Discovery Sport è ideale su vari tragitti: per accompagnare i bambini a scuola, per i pendolari come per i lunghi viaggi, questa tecnologia contribuisce a ridurre i consumi e le emissioni.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 off-road

Sulle varianti a trazione integrale, infine, è installato il sistema Driveline Disconnect che esclude l’asse posteriore in alcuni frangenti, così da ridurre i consumi. Questo dispositivo disinnesta la coppia alle ruote posteriori, in condizioni di marcia a velocità costante, riducendo le perdite di attrito e contenendo i consumi. Qualora le condizioni lo richiedano, la trazione integrale viene ripristinata in una frazione di secondo, per assicurare che non vi sia perdita di aderenza.

Leggi anche: i 10 segreti della nuova Land Rover Defender 2020

COSA È E COME FUNZIONA IL TERRAIN RESPONSE 2

Oltre alla trazione integrale e alla trasmissione automatica, oggi sulla nuova Discovery Sport è disponibile di serie anche il Terrain Response 2. Questo sistema consente la selezione di quattro programmi (Comfort, Sabbia, Erba-ghiaia-neve, Fango e Solchi) che ottimizzano performance e capacità. In più, una modalità Auto, che seleziona automaticamente il programma più adatto alle condizioni del terreno e agisce sulle regolazioni del veicolo, distribuendo la coppia necessaria. Il Terrain Response 2 è il dispositivo all-terrain by Land Rover.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 trazione integrale

La nuova Discovery Sport si conferma una vera Land Rover, con le relative capacità all-terrain, inclusa la profondità di guado di 600 mm, la trazione 4×4 e il sistema Active Driveline di seconda generazione (a seconda della potenza del motore). Quest’ultimo è il sistema di torque vectoring elettronico che, in curva, bilancia trasversalmente la coppia inviata alle ruote dei due assali, per migliorare l’aderenza e rendere sicura la sterzata.

Nuova Land Rover Discovery Sport 2020 posteriore

La nuova Discovery Sport monta molle elicoidali o l’Adaptive Dynamics, che assicura una marcia ancora più composta, indipendentemente dal tipo di terreno o superficie. Merito di sensori intelligenti e sospensioni a smorzamento continuamente variabile, che controllano la strada ogni 10 millisecondi.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia