11 Giugno 2018

Euro 6 d-TEMP, i motori Opel sono già pronti per il nuovo standard di emissioni

I modelli Opel di nuova immatricolazione rispettano già adesso la normativa Euro 6 d-TEMP, che entrerà in vigore a partire da settembre 2019. Incluse anche le emissioni rilevate nell’uso reale quotidiano (RDE) e misurate sulle strade pubbliche.

Opel Corsa Euro 6 d-TEMP nuovi motori

Sono 79 i motori Opel aggiornati per il nuovo standard Euro 6 d-TEMP. Motorizzazioni a benzina, diesel e Gpl Tech conformi ai requisiti della norma Euro 6d-TEMP e montati sull’intera gamma di modelli del marchio: Adam, Karl, Corsa, Astra, Cascada, Insignia, Mokka X, Crossland X, Grandland X e Zafira.

Approfondisci: dall’Euro 1 all’Euro 6 d, guida alle classi ambientali delle vetture circolanti in Italia

OPEL SI ADEGUA ALLA NORMATIVA EURO 6 D-TEMP

Per rispettare la nuova normativa Euro 6 d-TEMP, in tema di emissioni, Opel ha adottato le più recenti tecnologie disponibili: il filtro antiparticolato GPF sui motori a benzina e il sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) con AdBlue sui propulsori turbodiesel. L’obiettivo è ottimizzare ulteriormente il trattamento dei gas di scarico secondo la norma Euro 6d-TEMP.

Opel Adam Euro 6 d-TEMP su strada

Il sistema del filtro antiparticolato adottato dal motore a benzina permette una rigenerazione ottimale (grazie all’ossidazione delle particelle che si accumulano nel filtro), riducendo al massimo le emissioni di particolato.

Il processo SCR pensato per i motori diesel, invece, prevede l’iniezione dell’AdBlue (leggi qui come funziona) nel flusso dei gas di scarico. Decomponendosi in ammoniaca, la soluzione reagisce con gli ossidi di azoto (NOx), presenti nei gas di scarico che entrano nel catalizzatore, trasformandoli in azoto e vapore acqueo, due sostanze innocue.

Leggi anche: il test drive dell’Opel Insignia Sports Tourer

NUOVI MOTORI OPEL

Oltre all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, Opel ha studiato combinazioni inedite di propulsori e modelli. Sull’Opel Zafira debutta il 1.6 a benzina a iniezione diretta da 136 CV con cambio manuale e automatico a 6 rapporti, mentre il Suv Opel Grandland X (scopri di più qui) arricchisce la sua offerta con un nuovo diesel quattro cilindri da 1.5 litri e 130 CV, abbinato a un cambio manuale a 6 marce a un cambio automatico a 8 rapporti.

Opel Insignia Sports Tourer Euro 6 d-TEMP dinamica

Sull’Opel Insignia Grand Sport e Sports Tourer troviamo il 1.6D turbodiesel da 110 CV o 136 CV, che promette consumi contenuti e prestazioni di livello superiore (scatto da 0 a 100 km/h in 10,5 secondi e velocità massima di 212 km/h). Lo stesso 1.6D a gasolio da 136 CV, con cambio manuale o automatico a sei marce, equipaggia l’Opel Astra (configura qui il modello).

I PIANI DI OPEL

Nel futuro di Opel ci sono quattro modelli elettrici entro il 2020, tra cui la prossima generazione dell’Opel Corsa in versione elettrica. L’Opel Grandland X, invece, sarà il primo modello ibrido plug-in del marchio, atteso tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019.

Entro il 2024, poi, la gamma sarà totalmente elettrificata, con una versione ibrida o elettrica disponibile per ogni modello.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia