2 Agosto 2018

Ecco come funziona il nuovo cruscotto digitale di Seat

Un nuovo cruscotto digitale per Seat Ibiza e Seat Arona: il digital cluster della Casa Spagnola arriva anche sulle compatte del brand, dopo il lancio a inizio 2018 sulle sorelle Seat Leon e Seat Ateca.

Nuovo cruscotto digitale Seat

Oltre ad assicurare un design più moderno e versatile, il nuovo cruscotto digitale garantisce un sistema di strumentazione e di utilizzo più funzionale, confortevole e personalizzabile.

IL NUOVO CRUSCOTTO DIGITALE DI SEAT: MODERNO E FUNZIONALE

Il nuovo cruscotto digitale di Seat, adesso ordinabile anche per la Seat Ibiza (leggi la nostra prova) e la Seat Arona (leggi la nostra prova), offre una migliore funzionalità di visualizzazione delle informazioni. Infatti il driver, oltre ai dati classici visibili sui cluster tradizionali, avrà la possibilità di personalizzare le informazioni della propria auto.

Lo schermo da 10,25″, che va a sostituire le tradizionali lancette del tachimetro e del contagiri, migliora la leggibilità delle informazioni e garantisce ulteriori vantaggi nell’esperienza di guida in termini di sicurezza e comfort.

Questa strategia di digitalizzazione, perfettamente in linea con gli obiettivi della Casa spagnola, segna un notevole passo in avanti nel miglioramento dell’infotainment, per rendere ogni viaggio un’esperienza unica e confortevole.

COME FUNZIONA

Il sistema digitale del nuovo cockpit di Seat può essere configurato in modo da soddisfare le diverse esigenze di guida. Il menù, a interfaccia personalizzabile, può salvare fino a 3 profili per stile di visualizzazione.

È il guidatore, quindi, a scegliere cosa visualizzare, decidendo tra 3 diverse interfacce personalizzabili.

La vista Classic mostra tachimetro e contagiri a lancette, come nei cluster tradizionali, con la differenza che tra i due quadranti principali è possibile visualizzare i dati di navigazione, della radio o dei sistemi di assistenza alla guida (rilevamento di un punto cieco e fronte assistenza, corsia e ACC).

Selezionando la vista Digital, invece, sarà possibile visualizzare a tutta grandezza la mappa in tre dimensioni del navigatore satellitare e in piccolo rimarranno i dati relativi alla velocità. In questa modalità di schermo, inoltre, il guidatore ha a sua disposizione tutte le informazioni da menù, come ad esempio l’uso della rubrica del proprio smartphone o il controllo dello stato del veicolo.

L’interfaccia Dynamic mostra i pittogrammi del navigatore satellitare e le informazioni base dell’auto, dando maggior visibilità alle indicazioni stradali e ai sistemi di assistenza alla guida.

Leggi anche: Tutta la gamma Seat 2018

Grazie alla frequenza di aggiornamento di 74 Hz dello schermo TFT da 1280×480 pixel le transizioni tra un’interfaccia e l’altra appaiono fluide e funzionali, migliorando la leggibilità delle informazioni. Anche la luminosità automatica del nuovo digital cockpit, adatta a ridurre l’affaticamento della vista, è dotata di un sensore simile a quello degli smartphone, per garantire una maggiore sicurezza e comodità.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia