7 Aprile 2021

Test drive Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, prestazioni a portata di mano

Prova nei dintorni della città dell’imponente Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, nella versione che ha celebrato i 100 anni della casa, unendo alle prestazioni di sempre tecnologia e sicurezza all’avanguardia.

Il 2020 è stato l’anno dei 110 anni di Alfa Romeo e, per l’occasione, la casa italiana ha scelto di puntare sui suoi modelli più prestazionali, arricchendoli però di un tocco moderno, plasmato sui bisogni della vita metropolitana.

Abbiamo provato la Stelvio Quadrifoglio, un’auto non green ma decisamente verde, in grado di primeggiare sia in pista che sulle passerelle. Ecco com’è andata.

Approfondisci: Alfa Romeo Giulia e Stelvio Veloce Ti, la nuova gamma Alfa MY21

L’EMOZIONE DI GUIDARE UN’ALFA ROMEO STELVIO QUADRIFOGLIO

Convenzione vuole che, per descrivere un’auto, si parta dagli esterni. Tuttavia, seppur il design della Stelvio non passa di certo inosservato, stavolta è doveroso cominciare dalle prestazioni, o meglio, dai brividi regalati da questa potente icona della strada.

La tradizionale potenza Alfa Romeo nella Stelvio Quadrifoglio si amplifica grazie al propulsore 2.9 V6 Bi-Turbo in alluminio, capace di sprigionare 510 Cv e 600 Nm di coppia massima a 2.500 giri al minuto, scaricati a terra con leggerezza dal sistema AlfaTM Active Torque Vectoring abbinato al sistema di trazione integrale Q4. Potente, ma fluida: il volante si manovra con agio, grazie anche al cambio automatico a 8 rapporti. Mentre la modalità Race aumenta il rombo con cambiate fulminee di 150 millisecondi.

Leggi anche: Quanto costa noleggiare la nuova Alfa Romeo Stelvio?

Il brivido di sentirsi al sicuro

L’imponente struttura dell’auto regala una sensazione di “corazza”, ma a sentirsi sicuri manovrando un bestione del genere aiutano anche i sistemi di assistenza alla guida di cui è dotata la Stelvio Quadrifoglio e che raggiungono il livello 2 di guida autonoma. Aiuti di cui ci si dimentica sfrecciando fuoristrada, ma che tornando decisamente utili una volta rientrati in città:

  • Lane Keeping Assist
  • Active Blind Spot Assist
  • Active Cruise Control
  • Traffic Sign Recognition
  • Intelligent Speed Control
  • Traffic Jam
  • Highway Assist
  • Driver Attention Assist

Fascino green

Non un’auto green, ma sì decisamente verde. La Stelvio Quadrifoglio brilla di un accesso Verde Montreal, ispirato a una delle icone del marchio, l’Alfa Romeo Montreal che debuttò più di cinquant’anni fa. Il colore spiritoso crea un originale contrasto con la sportività dei dettagli tecnici. Ad esempio, la griglia anteriore con inserto a V, i cerchi in lega da 21” e le finiture in nero lucido del tribolo anteriore e dei badge posteriori.

alfa-romeo-stelvio-quadrifoglio

Il verde torna all’interno, nel nuovo colore opzionale delle cinture di sicurezza. Nuova anche la consolle centrale, con più spazio per lo storage, il volante e la leva del cambio rivestita in pelle. Il carattere è decisamente sportivo, da pista, ma con tutte le comodità utili alla vita quotidiana.

Testimone ne è il sistema di infotainment con display touchscreen da 8,8” che, però, non dimentica l’origine corsistica e offre le nuove Quadrifoglio Performance Pages, schermate dedicata che consentono di visualizzare in tempo reale temperatura degli organi meccanici, distribuzione di coppia, pressione dei turbo e potenza.

Appassionato di Tech? Scopri come l’infotainment è passato da semplice autoradio a centro di controllo di tutta l’audio

Il prezzo dell’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio parte da 101.000 euro. Mentre per le aziende la versione business del modello è disponibile con formula di noleggio a lungo termine a partire da 349 euro al mese, per 36 mesi e 60.000 km.

 

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia