28 Luglio 2020

Test Drive Honda Jazz 2020, l’estetica del quotidiano

Abbiamo provato su strada la nuova Honda Jazz, ultima versione della city car compatta nata nel 2001. Un’auto nata per soddisfare esigenze e bisogni del tran tran cittadino.

Yo no bi significa estetica dell’utilità. È un proverbio giapponese che riconosce la bellezza negli oggetti di uso quotidiano, perfezionati dal trascorrere del tempo e dall’utilizzo reiterato. E, dunque, ormai ergonomicamente soddisfacenti.

Abbiamo sviluppato quest’auto come un oggetto capace di rendere più ricca la vita di chi quotidianamente la usa”: con queste parole, Takeki Tanaka, Large Project Leader, ha presentato la nuova Honda Jazz. Proprio nella vita di tutti i giorni, allora, abbiamo deciso di metterla alla prova.

LA NUOVA HONDA JAZZ

La nuova Honda Jazz unisce l’efficienza alla praticità e la comodità all’innovazione. Progettata per offrire al driver un mix di elevate prestazioni e versatilità, l’edizione 2020 della city car giapponese raggiunge livelli di spazio e comfort da berlina di lusso, senza tradire le tradizionali dimensioni compatte.

Approfondisci: Nuova Honda Jazz 2020: l’ibrida che unisce estetica e utilità

Il design non è mera estetica

Design è, allo stesso tempo, forma e funzione. Non si tratta di pura estetica, ogni linea ha uno scopo preciso, risponde a una determinata esigenza. Le linee essenziali, quasi minimaliste, della nuova Jazz, trasmettono una sensazione di precisione e semplicità.

2020 Honda Jazz e:HEV

È un’auto senza fronzoli la Jazz, per chi non rinuncia ad appagare lo sguardo ma sa che quel che conta è altro. Il nuovo design è caratterizzato da forme più dinamiche e grintose rispetto alle generazioni precedenti. Ma le dimensioni restano compatte, abbastanza per parcheggiare in centro città senza difficoltà.

Abitacolo con vista

Protagonista assoluta, all’interno della nuova Honda Jazz, è la visibilità. A colpire è soprattutto il parabrezza panoramico, che offre una vista completa sulla città. I montanti anteriori extra-sottili allargano il campo visivo, che passa da 69° a 90°. Contribuiscono alla visibilità ai vertici della categoria anche i tergicristalli a scomparsa e il cruscotto piatto.

Leggi anche: Nuova Honda Jazz, ibrida tutto spazio e anche Crosstar

Spazio in abbondanza

Adatta anche a chi non viaggia leggero, neppure in città, la nuova Honda Jazz offre un bagagliaio che raggiunge l’incredibile capacità di 1.205 litri. I 298 litri di partenza, infatti, aumentano a dismisura grazie ai “sedili magici”.  Le configurazioni fold-flat e flip-up, che permettono di abbattere o sollevare completamente i sedili posteriori, consentono di trasportare persino una chitarra.

Honda Jazz Interior Rear Detail

Il tutto senza grande fatica. Persino una persona gracilina, con dei tacchi ai piedi, può caricare e scaricare il bagagliaio della Jazz, senza il bisogno di chiedere aiuto. Ciò grazie alla più ampia apertura del portellone e alla soglia di carica allineata al pavimento.

Viaggiare comodi

L’automobile di tutti i giorni deve essere comoda. E i progettisti della nuova Honda Jazz hanno fatto di tutto per rendere la vita facile a chi la guida. Le sedute, con imbottitura più spessa di 30 mm, sono complete di supporto lombare. L’angolazione ottimizzata del pedale del freno consente di mantenere una posizione più naturale e i guidatori più alti possono sollevare il volante fino a 2 gradi.

Honda Jazz Interior View

Anche dietro non ce la si passa affatto male. Lo spazio per le gambe dei divanetti posteriori raggiunge i 986 mm. Di fronte alle sedute, con 24 mm di imbottitura, si trovano inoltre delle pratiche tasche porta smartphone e due prese usb per la ricarica.

Scopri anche: Gamma Honda 2020: elettrico in stile retrò

Tecnologia e sicurezza

La tecnologia non manca a bordo della nuova Jazz. La ritroviamo nel sistema di infotainment, intuitivo e minimalista, per non distrarre l’automobilista dalla guida. Ancora, è presente nel pacchetto Honda SENSING che garantisce sicurezza assoluta grazie a frenata d’emergenza, cruise control adattivo, mantenimento della corsia e mitigazione dell’abbandono di carreggiata. Sistemi che, uniti ai ben 10 airbag di serie, rendono questa citycar è la più sicura della categoria.

2020 Honda Jazz e:HEV

Infine, la tecnologia è presente nella motorizzazione. L’Honda Jazz 2020 è disponibile nella sola versione ibrida ed è il primo modello fornito della nuova tecnologia e:HEV, composto da due motori elettrici compatti collegati a un motore a benzina da 1.5 litri. Per una potenza di 109 cv e 80 Kw. Un ibrido intelligente, in grado di passare da una modalità di guida all’altra in modo assolutamente impercettibile, per risparmiare in consumi ed emissioni.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia