11 Febbraio 2021

Le 5 cose da sapere sul WLTP 3.0 (4)

Cos'è il WLTP, come funziona e a cosa serve? E, soprattutto, quali sono le conseguenze dei nuovi, più rigidi, standard sulle fasce di emissioni delle singole vetture? Lo riassumiamo qui, con il supporto degli esperti di CSI Automotive.

4. Il WLTP e l’RDE

La normativa Euro 6d introduce il test RDE, Real Driving Emission, da affiancare obbligatoriamente ai cicli WLTP, col fine di rilevare i consumi effettivi delle auto più vicini alla realtà. L’RDE consiste in una prova su strada con le seguenti condizioni:

  • altitudini variabili
  • temperature differenti presenti nell’arco dell’anno
  • carico utile aggiuntivo
  • marcia in salita e discesa
  • strade urbane a basse velocità
  • strade extraurbane a media velocità
  • autostrade ad alta velocità

test-rde

Durante il test gli scarichi delle auto sono collegati a sistemi di misurazione portatili (PEMS) in grado di misurare in tempo reale i principali inquinanti emessi dal veicolo. Per le immatricolazioni effettuate da gennaio 2021, la differenza rilevata tra le emissioni WLTP e quelle misurate nella prova RDE non può superare il 50%, con limite di 90 mg/km di Nox per le auto a benzina e 120 mg/km per le diesel.

Scopri anche: Ripartono i divieti di circolazione per i Diesel Euro 4

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia