7 giorni con Jaguar I-Pace: il Test Drive del crossover elettrico da 400 CV

Abbiamo provato la nuova Jaguar I-Pace nel nostro consueto Test Drive lungo una settimana. Potenza complessiva: 400 CV. Ecco il diario dei nostri 7 giorni al volante della prima auto elettrica del Giaguaro!

Cos’è la Jaguar I-Pace se non una “visione” dell’auto premium di domani? Un punto di vista alto (non solo perché è un crossover), una dichiarazione d’intenti: deliziare gli influencer dotati di adeguato budget. Il prodotto in sé? Davvero notevole.

Il test drive della Jaguar I-Pace è un evento così speciale, che vado in ufficio a piedi. L’ho parcheggiata nel box giusto ieri sera ma non mi sento ancora pronto, ho bisogno di sciogliere alcune incertezze prima di usarla. E la prima, se vogliamo, è la più ovvia: dove ricaricare l’auto? Prosaica, me ne rendo conto, ma fa parte del timore reverenziale nei confronti di un così pregevole esempio di ardire progettuale in campo automobilistico. 

Una novità “simbolica”, che mi viene affidata per ben 7 giorni di vita quotidiana. Capirete il legittimo desiderio di evitare figuracce che sarebbero, appunto, senza precedenti.

TEST DRIVE JAGUAR I-PACE 2019

LE CARATTERSTICHE TECNICHE DELLA JAGUAR I-PACE

Lunedì

Questo crossover è un’auto elettrica pura, con due motori della bellezza di 200 CV ciascuno, uno che agisce sulle ruote davanti, l’altro su quelle dietro, per una potenza complessiva di 400 CV.

La nuova Jaguar I-Pace è una “All Wheel Drive” (a trazione integrale) che poggia su pneumatici da 255 mm di battistrada, calzati su esagerati cerchi da 22 pollici. Già per queste caratteristiche mi incute rispetto. Dalla mia company car a questa nuova creatura del Giaguaro c’è un abisso, fatto di prestazioni, qualità costruttiva, materiali, finiture e, ovviamente, prezzo. Non che sia fuori scala da usare tutti i giorni: i 4 metri e 68 di lunghezza sono gestibili.

Nuova Jaguar I-Pace prova

Casomai è la larghezza a richiedere più attenzione, peraltro non dissimile da quella che si dedica a una Jaguar F-Pace, o a una Land Rover Range Rover Velar della quale, anche a prima vista, è facile riconoscere elementi stilistici e costruttivi. Il più evidente e scenografico sono le maniglie esterne che a vettura chiusa sono a filo delle portiere, mentre sporgono automaticamente al tocco del telecomando.

Leggi anche: il primo contatto con la Jaguar I-Pace

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia