Nuova Mercedes Classe S scrive con i fari e guida da Livello 3

L'ammiraglia segnerà un passaggio chiave sui temi dell'elettrificazione ibrida plug-in e dell'assistenza avanzata. Nuova Classe S verrà presentata a settembre, prima però dedica un approfondimento al nuovo infotainment MBUX

Non c’è solo il prestigio di un modello al vertice della gamma, il lusso e una dichiarazione di status su quattro ruote, ritagliata sulle esigenze dell’executive o dell’uomo d’affari. Nuova Mercedes Classe S sviluppa una posizione Sonderklasse (Classe speciale) nata nel 1972 e, oggi, manifesto tecnologico oltreché di assoluto prestigio.

nuova Mercedes Classe S

NUOVA MERCEDES CLASSE S

Dello stile va detto come l’equilibrio raggiunto sia il migliore delle ultime generazioni, abbina sobrietà classica a tratti più marcati, segnatamente nei fari, a loro volta il primo dettaglio da raccontare per il salto in avanti che la tecnologia led ha prodotto.

Leggi anche: Classe E restyling raccontata in 10 punti

La premessa d’obbligo, generica, è: nuova Classe S esplora frontiere tech nuove – alcune inedite, altre in evoluzione –, pertanto l’ordinario va considerato come “già presente”.

FARI DIGITAL LIGHT

I fari Multibeam led diventano un contenuto “del passato”, perché l’innovazione è nel Digital Light, grazie al quale i fari sono in grado di proiettare sull’asfalto dei simboli, utili durante la guida.

Digital Light su nuova Mercedes Classe S

L’abbinamento di 3 led dedicati alla funzione e di 1,3 milioni di microspecchi (riflettori della luce) fanno sì che in presenza di lavori su strada i fari anticipino con il simbolo di un escavatore lo scenario; lo stesso vale in presenza di semafori, divieti, segnali di stop, oppure, nell’individuare un pedone con la funzione Spotlight. Il tutto, è naturale, durante la marcia notturna.

PIÙ SICUREZZA CON L’E-ACTIVE BODY CONTROL

La sicurezza al volante passa anche da altre caratteristiche. Sul fronte passivo, sono da registrare gli airbag frontali posteriori e l’airbag centrale anteriore – quest’ultimo elemento di valutazione dei nuovi test EuroNCAP 2020 – e la gestione delle sospensioni E-Active Body Control.

Nell’imminenza di un impatto laterale, non evitabile dagli Adas, il corpo vettura si solleva di 8 centimetri, proteggendo meglio gli occupanti – poiché oppone aree della scocca ancor più rigide e con elementi antintrusione di quanto non avverrebbe normalmente –.

Dalle sospensioni pneumatiche, con attuatori elettrici a 48 volt per la stabilizzazione del rollio, l’E-Active Body Control assicura il massimo isolamento della cabina dalle asperità, passeggeri che a bordo saranno immersi in un ambiente configurabile tanto nella dotazione infotainment che nella specifica di sedili.

INTERNI DI CLASSE S, SEDILI EXECUTIVE DA CHAISE LONGUE

Sedili Executive di nuova Mercedes Classe S

Un’ammiraglia è noto come la si viva al meglio seduti da passeggeri, dietro. E nuova Classe S, al divano fisso con tre posti e bracciolo, offre due specifiche alternative – in entrambi i casi 2 o 3 posti – con sedili Comfort o Executive. Questi ultimi si caratterizzano per la possibilità di reclinare lo schienale fino a 43,5 gradi, in una chaise longue completata dal supporto estendibile alle gambe. Non mancano i programmi specifici dell’Energizing Coach, mix tra molteplici tipologie di massaggio, riscaldamento delle sedute, luci ambiente variabili.

INFOTAINMENT MBUX DI NUOVA CLASSE S

È anche ambiente di lavoro, Classe S. La dotazione di schermi arriva fino a 5 unità, tra cui schermi Oled come il principale dell’infotainment – da 12,8 pollici nella variante più completa – e ciascun passeggero potrà condividere contenuti semplicemente trasferendoli dal touchscreen, con un drag&drop intuitivo come fosse l’operazione su un tablet o smartphone.

È il sistema MBUX di ultima generazione a rendere possibile il tutto. E l’evoluzione è tale da comprendere automatismi interpretati dai gesti. L’Interior Assist l’abbiamo già conosciuto su altri modelli Mercedes, con Classe S va oltre e, ad esempio, interpreta il volgere la testa del guidatore verso il lunotto come un automatismo ad abbassare l’eventuale tendina parasole; uno sguardo verso gli specchietti esterni e, se chiusi, automaticamente vengono aperti.

Comunicare con i comandi vocali è un’operazione che supera anche il classico “Hey Mercedes”, istruzioni impartibili da qualsiasi posto a bordo, che avrà la “conferma” di essere ascoltato dal MBUX attraverso l’illuminazione d’ambiente. Il livello di connessione totale è spiegato al meglio con le funzioni Smart Home, grazie alle quali dall’infotainment è possibile controllare la domotica.

Sistema infotainment, come funzioni degli Adas, dell’illuminazione esterna, fino ai sistemi di bordo, tutti aggiornabili nelle specifiche software e nelle funzioni usando la connessione dati veloce, over-the-air.

DIMENSIONI DI MERCEDES CLASSE S 2021

Dimensioni di nuova Mercedes Classe S

Rispetto al passato, nuova Mercedes Classe S è un po’ più grande, 54 mm in lunghezza portano il dato a 5,18 metri, che su Classe S passo lungo diventano 5,29 metri (incremento di 34 mm). Incremento che sul passo è superiore, visti i 7,1 cm in più nella configurazione standard (3,10 metri di passo) e i 5,1 cm della passo lungo (3,21 metri). Spazio aggiuntivo per i passeggeri, mentre il bagagliaio è da 550 litri di volume.

Su strada, nuova Classe S andrà inizialmente con motori turbo benzina e diesel, successivamente con il V8 biturbo e l’ibrido plug-in. Nel 2021, poi, attesa per la disponibilità delle funzioni – già tecnicamente presenti a bordo – di guida autonoma di Livello 3.

ADAS, DRIVE PILOT E CLASSE S GUIDA DA SOLA

I vincoli legislativi sono noti, Mercedes punta a introdurre nella seconda metà del prossimo anno il Drive Pilot, ovvero, Classe S guida autonomamente – il guidatore può non tenere le mani sul volante né monitorare quanto accade, salvo gli alert del sistema di riprendere il controllo – nelle condizioni di traffico intenso e su alcuni tratti autostradali in Germania.

Drive Pilot di nuova Mercedes Classe S

Lo farà a velocità fino ai 60 km/h, lo farà potendo contare soprattutto – e si tratta di una novità importante – su sensori Lidar accanto ai canonici radar, ultrasuoni e camere di varia copertura. È l’unico dispositivo davvero in grado di mappare l’ambiente intorno al veicolo, rappresentarlo tridimensionalmente e con la misurazione delle distanze. È un dispositivo hardware raffinato e dallo sviluppo costoso, portato avanti negli ultimi anni. Adesso arriva sulla produzione di serie (in futuro anche Volvo porterà su strada il Lidar).

PARCHEGGIO TOTALMENTE AUTONOMO 

Tra le predisposizioni tecniche, si spinge al Livello 4 di automazione il parcheggio nelle strutture predisposte per il Valet autonomo. La tecnologia è stata sperimentata negli ultimi anni e permetterà a Classe S di essere lasciata in un’area prelievo di garage attrezzati della tecnologia per il parcheggio completamente autonomo e, via app, si darà il comando perché infrastruttura e veicolo comunichino e quest’ultimo raggiunga da solo lo spazio assegnato, senza nessuno a bordo. La concreta attuabilità sarà legata alle disposizioni normative vigenti nei vari paesi.

Leggi anche: Mercedes, 20 ibride plug-in EQ Power in arrivo

Guidare in prima persona l’ammiraglia è un compito reso più agevole nelle manovre grazie alla presenza di due varianti di asse posteriore sterzante: 4,5 gradi o 10 gradi, sono i valori di rotazione delle ruote controfase (direzione opposta alla rotazione delle anteriori), che rende più agile controllare gli oltre 5 metri di lunghezza, portando a un diametro di volta inferiore agli 11 metri, dati da auto compatta.

HUD CON REALTÀ AUMENTATA E STRUMENTAZIONE 3D

HUD con realtà aumentata di nuova Mercedes Classe S

Al volante di Classe S, poi, si avranno non solo le rappresentazioni del Digital Light ma anche la strumentazione digitale da 12,3 pollici con head up display dotato di realtà aumentata nelle indicazioni del navigatore satellitare – materialmente vengono indicate, in modo dinamico, le istruzioni nel campo visivo del guidatore –. Informazioni della strumentazione prodotte con effetto 3D, senza che sia richiesto l’utilizzo di occhiali specifici.

MOTORI, CLASSE S IBRIDA PLUG-IN DA 100 KM

Dulcis in fundo, quali motori avrà nuova Mercedes Classe S? Dell’ibrido plug-in sappiamo andrà su strada nel 2021 e offrirà 100 km di autonomia in elettrico; al lancio, in Italia, avremo invece due Classe S benzina 3 litri sei cilindri in linea e due turbodiesel di pari cubatura e frazionamento.

Approfondisci: Come va Classe C ibrida plug-in? Il test

Benzina supportati dall’EQ Boost 48 volt, con un extra di 22 cv e 250 Nm ai valori del motore termico.

   

S 450 4MATIC

S 500 4MATIC

S 350 d

S 350 d 4MATIC

S 400 d 4MATIC

Cambio

9G-TRONIC

Motore

6 in linea

6 in linea

Cilindrata cm³

2.999

2.999

2.925

2.925

2.925

Potenza CV

367

435

286

286

330

Potenza suppl. EQ Boost CV

22

22

Coppia massima Nm

500

520

600

600

700

Coppia suppl. EQ Boost Nm

250

250

Consumo comb. NEDC l/100 km

8,4-7,8

8,4-7,8

6,7-6,2

6,9-6,4

7,0-6,5

Emissioni di CO2 comb.2 NEDC g/km

191-178

192-179

176-163

183-168

186-171

Accelerazione (0-100 km/h)

5”1

4”9

6”4

6”2

5”4

Velocità massima (km/h)

250

250

250

250

250

 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia